Domenica, 28 Febbraio 2021
Chieti

Lanciano, catturato l'ultimo rapinatore: aveva tentato di vendere uno degli orologi rubati

Preso nel Casertano il quarto uomo della banda che ha aggredito i coniugi Martelli nella loro villa in provincia di Chieti

Un momento dell'arresto in casa di uno dei colpevoli della rapina con violenza ai conuigi Martelli a Lanciano, 26 settembre 2018. ANSA / FEDERICA ROSELLI

Catturato in provincia di Caserta il quarto uomo della banda che ha aggredito i coniugi Martelli nella loro villa a Lanciano, in provincia di Chieti. Anche lui romeno, come i tre rapinatori già fermati.

L'uomo, il presunto capobanda, Alexandru Bogdan Colteanu ha 23 anni ed è stato arrestato dagli uomini dello Sco e della squadra mobile vicino allo stadio di Casal di Principe: a tradirlo è stato il tentativo di vendere uno degli orologi che aveva rubato nella cruenta rapina in cui la banda di rapinatori aveva picchiato Carlo Martelli e mutilato un orecchio alla moglie Niva Bazzan.

Il video dell'arresto di Alexandru Bogdan Colteanu

lanciano-4

Come apprende CasertaNews da fonti qualificate, il fuggitivo avrebbe tentato di entrare in contatto con alcuni circuiti di ricettatori, nella speranza di piazzare l'orologio e ottenere del denaro per proseguire la fuga. Una mossa che ha però permesso agli investigatori di rintracciarlo nella zona di Caserta, dove poi è stato arrestato. 

"Preso anche il quarto rapinatore straniero infame, pare il tagliatore di orecchie, bene!" ha scritto il ministro dell'Interno Matteo Salvini, commentando su Twitter l'arresto.  In precedenza, sempre sui social, Salvini aveva postato una foto dei tre arrestati scrivendo: "I tre criminali che, in attesa di pagarci le pensioni, di notte andavano a rubare, picchiare e mutilare. Spero prendano presto il loro connazionale ancora in fuga, devono pagare tutto".

Lanciano, le ultime notizie dopo la violenta rapina

Ieri erano finiti in manette i fratelli Costantin Aurel Turlica, di 22 anni, Ion Cosmin Turlica (20), e il cugino Aurel Ruset (25), accusati di rapina pluriaggravata, lesioni gravissime, sequestro di persona e porto abusivo d’armi. 

I tre erano incensurati ma sospettati di altri reati, i tre romeni arrestati ieri per la violenta rapina a Lanciano ai danni dei coniugi Martelli. Lo riporta Francesca Rapposelli che per ChietiToday ha seguito il punto sulle indagini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano, catturato l'ultimo rapinatore: aveva tentato di vendere uno degli orologi rubati

Today è in caricamento