Venerdì, 19 Luglio 2024
CRONACA

'Ndrangheta in Lombardia: estorsioni mafiose agli imprenditori

Blitz all'alba dei carabinieri di Milano nell'operazione chiamata "Grillo parlante 2": in manette otto esponenti ritenuti vicini al clan Mancuso. Contestata l'aggravante del metodo mafioso

MILANO - L'indagine della direzione distrettuale antimafia di Milano sulle infiltrazioni "nel tessuto economico-imprenditoriale locale" ha portato all'emissione di otto ordinanze di custodia cautelare eseguite in queste ore in Lombardia.

Secondo i carabinieri che stanno eseguendo arresti e perquisizioni, i provvedimenti riguardano esponenti ritenuti vicini al clan Mancuso, accusati di estorsione aggravata dal metodo mafioso.

L'indagine, denominata 'Grillo parlante 2', fa specifico riferimento al fenomeno "dell'infiltrazione mafiosa nel tessuto economico-imprenditoriale locale" della Lombardia, argomento al centro ieri, a Milano, della Commissione Antimafia.

L'operazione nasce da un'attività investigativa conclusa nell'ottobre del 2012, quando furono arrestati 23 persone ritenuti appartenenti o collegati alla criminalità organizzata di origine calabrese vicini alla cosca Mancuso, attiva stabilmente a Milano e provincia. I carabinieri del Comando provinciale di Milano stanno eseguendo le ordinanze, oltre che in Lombardia, anche in alcune province del Sud Italia. (da MilanoToday)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ndrangheta in Lombardia: estorsioni mafiose agli imprenditori
Today è in caricamento