Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca Lecco

"Pronti a unirsi all'Isis": arrestati sei aspiranti terroristi in Lombardia

Un'operazione delle Digos di Lecco, Varese e Milano ha portato all'arresto di sei persone. Tra loro una coppia, con figli piccoli di due e quattro anni, pronta a unirsi all'Isis

L'operazione è stata effettuata da Questura e Ros - foto di repertorio

MILANO - Erano pronti a lasciare l’Italia per abbracciare la guerra dei miliziani dello Stato islamico. Avevano già preso contatti con altre due persone che avevano fatto prima di loro il viaggio, per studiare tutto nei minimi dettagli. Prima che potessero compiere qualsiasi passo, però, a fermarli ci hanno pensato gli uomini delle questure di Milano, Lecco e Varese.

E’ scattata giovedì mattina un’imponente operazione delle tre questure lombarde, dell'Ucigos della polizia di Stato e del Ros dei carabinieri che ha portato all’arresto di sei persone, accusate del reato di “partecipazione ad associazione con finalità di terrorismo internazionale”. 

Tra le persone finite in manette, secondo le prime indiscrezioni, ci sarebbe una coppia residente in provincia di Lecco, con figli di due e quattro anni, pronta ad arruolarsi in Siria. La stessa sorte è toccata a un marocchino di ventitré anni, residente nel Varesotto, fratello di un foreign fighters espulso dall’Italia nel gennaio dello scorso anno per motivi di terrorismo. I tre, secondo la ricostruzione della procura distrettuale di Milano, avrebbero preso accordi con altri due coniugi residenti in provincia di Lecco, anche loro raggiunti dal mandato d’arresto, che erano partiti per i territori siriani nel febbraio del 2015 per combattere al fianco delle milizie dell’Isis. 

Quelli di giovedì non sono i primi provvedimenti per terrorismo che coinvolgono Milano. A novembre scorso, nel giro di tre giorni, erano stati espulsi un tunisino accusato di progettare un’azione di martirio e un marocchino, residente in città da trentacinque anni e sospettato di essere un’estremista islamico. A marzo, poi, ad essere allontanato dall’Italia - e da Milano - era stato un albanese che - per ammissione del ministro dell’Interno Angelino Alfano - “voleva unirsi all’Isis”. 

Non si hanno ancora notizie, invece, della famiglia di Bulciago - nel lecchese - scomparsa nel nulla da quasi un anno. L'ipotesi, e il timore, della procura di Milano che indaga è che la famiglia - marito, moglie italiana convertita all'Islam e i tre bimbi piccoli - siano partiti per la Siria, attirati dal richiamo del Califfato. 

Tutti gli aggiornamenti su MilanoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pronti a unirsi all'Isis": arrestati sei aspiranti terroristi in Lombardia

Today è in caricamento