rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Le condanne / Roma

Assalto alla Cgil di Roma: tre condannati per devastazione

I fatti sono avvenuti il 9 ottobre del 2021

Tre condanne per l'assalto alla sede della Cgil, avvenuto a Roma il 9 ottobre del 2021. Il gup, al termine di un processo svolto con rito abbreviato, ha inflitto sei anni ad Andrea Savaia, genovese di 54 anni, e quattro anni a due romani, Maurizio Ciocca e Daniel De Filippis. Nei confronti di Savaia, legato ai movimenti "no green pass", il pm contestava i reati di devastazione e resistenza a pubblico ufficiale, mentre gli altri due sono stati ritenuti responsabili solo di devastazione.

Per questa vicenda l'attivista ligure era stato raggiunto dalla misura cautelare degli arresti domiciliari, per i due romani l'obbligo di firma. Intanto davanti al tribunale ordinario va avanti il processo ordinario a carico di altri imputati, fra i quali Giuliano Castellino, il leader romano di Forza Nuova, Roberto Fiore e l'ex Nar Luigi Aronica: questi, oltre a devastazione aggravata in concorso e resistenza, sono accusati anche di istigazione a delinquere.

Nella prossima udienza, fissata per il 25 gennaio, è previsto l'esame degli imputati. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto alla Cgil di Roma: tre condannati per devastazione

Today è in caricamento