rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Follia / Arezzo

Assalta con una ruspa la casa del vicino, lui gli spara e lo uccide

Una lite è finita in tragedia ad Arezzo: un 57enne avrebbe preso un mezzo cingolato e divelto parte dell'abitazione della persona con cui aveva avuto un alterco, ma questi ha reagito ammazzandolo

Preso dalla rabbia dopo una lite, un uomo ha preso una ruspa e ha provato a demolire la villetta del suo vicino, ma questi in risposta gli ha sparato uccidendolo. È finito in tragedia un alterco tra due persone ieri sera a a San Polo, frazione di Arezzo. Secondo una prima ricostruzione, un operaio 57enne di origini albanesi, a bordo di una ruspa, avrebbe divelto la porta dell'abitazione, danneggiando la volta della struttura. Una furia vera e propria che ha sorpreso due famiglie riunite per la cena. Il proprietario della villetta avrebbe reagito sparando diverse fucilate contro l'aggressore ammazzandolo. Sul posto anche i vigili del fuoco, che hanno fermato il motore della ruspa, rimasto acceso, e fatto uscire le persone dalla casa, che è stata valutata inagibile.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri il folle gesto sarebbe l'epilogo sanguinoso di vecchi contrasti tra i due. L'uomo che ha sparato, un italiano di 53 anni, è stato arrestato con l'accusa di omicidio. Sequestrato il fucile da lui usato, e che era regolarmente detenuto. Come riporta Arezzo Notizie, la vittima alla guida di un escavatore di sua proprietà aveva effettuato ripetutamente manovre inconsulte nel piazzale davanti alle loro abitazioni. Avrebbe così prima danneggiato quattro auto parcheggiate, tutte di proprietà dei familiari dell'arrestato, e poi colpito più volte con la pala della ruspa le mura ed il tetto dello stabile, provocando gravi danni strutturali alla casa dove il suo rivale era a tavola per la cena con la famiglia.

A questo punto, il vicino attaccato ha imbracciato il fucile e ha sparato cinque colpi contro l'uomo, quattro dei quali lo hanno centrato e ucciso. I carabinieri hanno recuperato sul posto i bossoli della cartucce e hanno sequestrato l'intera area. Il pubblico ministero di turno ha disposto gli accertamenti medico legali sul corpo della vittima. L'arrestato è stato trasferito nel carcere aretino di San Benedetto, in attesa dell'interrogatorio di garanzia.

Omicidio a San Polo (Arezzo)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalta con una ruspa la casa del vicino, lui gli spara e lo uccide

Today è in caricamento