Sabato, 27 Febbraio 2021

L'audio che accusa (senza prove) Conte: "Ha violato il coprifuoco con Olivia Paladino il 31 ottobre"

Un messaggio pubblicato da Dagospia sostiene che il premier e la compagna fossero a cena a Roma nonostante i divieti. Palazzo Chigi definisce le notizie false e diffamatorie

Un audio pubblicato ieri sera dal sito Dagospia accusa il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e la compagna Olivia Paladino di aver violato il coprifuoco la sera del 31 ottobre scorso per andare a mangiare all'enoteca "Achilli in Parlamento" in via dei Prefetti. È bene sottolineare che si tratta proprio di un messaggio audio, ovvero del racconto di una persona anonima che non fornisce alcuna prova riguardo quello che afferma. Nemmeno una foto sfocata o qualcosa del genere. 

L'audio che accusa (senza prove) Conte: "Ha violato il coprifuoco con Olivia Paladino il 31 ottobre"

E infatti una nota di Palazzo Chigi ieri ha definito "false", "destituite di ogni fondamento" e "a carattere gravemente diffamatorio" le accuse contenute nella comunicazione audio: "Si precisa che l’ultima volta che il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha cenato nel ristorante indicato dalla presunta testimone risale alla fine di settembre. Anche le altre notizie riferite nella comunicazione audio sono completamente false e diffamatorie. E’ falso che la sera del 31 ottobre la scorta del Presidente Conte stazionasse davanti al detto ristorante ed è falso che l’auto del Presidente Conte sia un’Audi elettrica". Ciò nonostante, scrive oggi il Corriere della Sera, Fratelli d'Italia - che nell'ottobre scorso aveva presentato la denuncia su Paladino "aiutata" dalla scorta a scappare a Filippo Roma che ha fatto aprire alla procura di Roma un'indagine per peculato (ieri gli atti sono stati inviati al tribunale dei ministri) - sta valutando se presentare una denuncia. Nell'audio si sostiene: 

Una mia amica che abita lì vicino cercando parcheggio per parcheggiare il suo Twizy (che ha bisogno della colonnina per essere ricaricato) ha visto che nel posto che lei di solito utilizza perché abita lì vicino, c’era la macchina del nostro Presidente Conte. A quel punto, insospettita dal fatto che la macchina si trovasse lì a quell’ora, essendo vicina a questa enoteca famosa e conoscendo il proprietario di questa enoteca, è entrata, ha visto la proprietaria e appena ha visto la proprietaria questa le ha detto di andarsene via, e lei ha detto: come devo andarmene via? Ma tu devi essere chiusa perché a quest’ora il tuo locale dev’essere chiuso o comunque funzionare solo per l’asporto, chi c’è dentro che non devo vedere?

Mentre discuteva con la proprietaria ha visto la fidanzata del nostro Presidente Conte uscire dalla stanza dove stava mangiando e recarsi in bagno. Subito dopo questa scena e stata re-intimata a uscire e come se non bastasse sono arrivate le persone della scorta di Conte che l’hanno messa alla porta. 

Anche l'enoteca in questione ha smentito la circostanza con il Corriere: da quando è in vigore il Dpcm "effettuiamo il servizio al tavolo soltanto a pranzo e alle 17.45, dopo l’aperitivo, chiudiamo". Il Fatto Quotidiano raccoglie la testimonianza dei proprietari: "Da quando è entrato in vigore il Dpcm a cena non è mai venuto nessuno e mai abbiamo somministrato alcolici – spiega  il responsabile Mario Falco Romano – e questo vale per Conte o per qualunque cittadino. Siamo solo aperti a pranzo o la sera per il commercio a de ttaglio”. Conte e la compagna sono clienti dell’enoteca: “L’ultima volta che sono venuti qua era il 25 settembre, giorno del compleanno di Olivia”, racconta il proprietario. Il proprietario dell'enoteca spiega che non avvierà alcuna azione legale nei confronti di chi ha diffuso l’audio perché “non sappiamo nemmeno chi è questa Beatrice”. Anche due dipendenti del market a fianco, davanti alla colonnina delle auto elettriche, dicono di “non aver mai visto Conte”. Visto che tecnicamente chiunque potrebbe registrare un messaggio audio accusando qualcuno di qualcosa, è probabile che l'indagine sollecitata da Fratelli d'Italia sarà la più veloce del mondo.

EDIT 3 dicembre ore 20,44: "Ha ricevuto attacchi personali anche la mia compagna Olivia Paladino, mi spiace molto: è stato detto che il 31 ottobre saremmo stati a cena in un ristorante dopo che avevo firmato un dpcm per la chiusura dei ristoranti, è falso e diffamatorio. L'ultima volta che siamo stati al ristorante è stato il 25 settembre. Un esponente di Fdi mi accusa per un uso improprio della scorta, è completamente falso: la mia compagna non ha preso l'auto di scorta, non ho mandato la scorta, la scorta era lì per me, era in attesa che scendessi. L'uomo della scorta è intervenuto perché ha visto concitazione e trambusto". Questo ha detto Giuseppe Conte durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo Dpcm.

Il nuovo Dpcm 3 dicembre con le regole di Natale 2020: rientri dei fuorisede, a tavola in 10 e deroghe solo per i nonni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'audio che accusa (senza prove) Conte: "Ha violato il coprifuoco con Olivia Paladino il 31 ottobre"

Today è in caricamento