rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Gallipoli / Lecce

Lasciata senza cure e con la febbre a 41: bimba di 2 anni muore in ospedale

A denunciarlo sono i genitori della bambina che hanno chiesto alla Procura di accertare eventuali responsabilità mediche

Quando è arrivata al Pronto soccorso, aveva la febbre oltre i quaranta gradi ed è stata lasciata per almeno un'ora e mezzo su un lettino, mentre i medici dicevano che non era "niente di grave". È quanto denunciato dai genitori di una bambina di due anni e mezzo, morta lo scorso dicembre per una encefalite fulminante a Lecce. 

La piccola è deceduta il 29 dicembre scorso ma oggi è arrivata la denuncia dei familiari nei confronti dei medici dell'ospedale di Gallipoli che, secondo i genitori, non hanno riconosciuto la patologia. Sarà dunque un'indagine della Procura di Lecce a valutare se vi sono state responsabilità mediche nella morte della piccola, colpita dall'encefalite probabilmente dovuta da un virus influenzale.  

I fatti

I genitori si erano rivolti prima all'ospedale di Gallipoli, dove la piccola era stata portata in un primo momento la sera del 26 dicembre. Aveva 41 di febbre e i genitori della bambina sono convinti che già lì i camici bianchi avrebbero dovuto riconoscere la malattia. Invece secondo le accuse, si è perso tempo prezioso. Infatti a Gallipoli non sarebbe stato diagnosticato "nulla di grave". È rimasta lì per almeno un’ora e mezzo prima di prendere una decisione, quella di trasferirla in codice verde a Lecce. Nel capoluogo è invece scattato il codice rosso e la bambina è stata sottoposta a esami e Tac, dopo essere stata intubata. Il 29 dicembre, dopo tre giorni, il suo cuore ha smesso di battere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lasciata senza cure e con la febbre a 41: bimba di 2 anni muore in ospedale

Today è in caricamento