Bambini stranieri esclusi dalla mensa a Lodi: "Condotta discriminatoria"

Secondo i giudici sono stati discriminati i piccoli alunni stranieri tenuti fuori dalla mensa scolastica a causa di una delibera, voluta dalla sindaca leghista Sara Casanova, che imponeva alle famiglie certificati non richiesti a quelle italiane

Sono stati discriminati i piccoli alunni stranieri di Lodi tenuti fuori dalla mensa scolastica a causa di una delibera, voluta dalla sindaca leghista Sara Casanova, che imponeva alle famiglie certificati non richiesti a quelle degli italiani.  Anche i cittadini non appartenenti all'Unione europea devono poter presentare la domanda per accedere alle prestazioni sociali con il modello Isee alle stesse condizioni dei cittadini dell'Unione. Lo ha stabilito il Tribunale di Milano con un'ordinanza che chiede al Comune di Lodi di modificare il regolamento.

''I giudici -dice all'Adnkronos Alberto Guariso, che ha avuto il mandato di fare ricorso contro la decisione del Comune dall'Associazione studi giuridici sull'immigrazione- hanno accertato il carattere discriminatorio. Una decisione che ci soddisfa pienamente perchè affronta il problema di fondo e che cioè ai cittadini italiani e stranieri deve essere garantita parità di trattamento nell'accesso alle prestazioni sociali''. Una parità ''fissata dalle norme sull'Isee che prevedono dichiarazioni identiche per italiani e stranieri, lasciando allo Stato il compito di fare tutti i controlli necessari''. Una decisione fondamentale perchè secondo il legale stabilisce che ''un Comune non può arrogarsi il diritto di aggiungere richieste che penalizzano gli stranieri escludendoli irragionevolmente dalle prestazioni sociali''. Adesso dunque il Comune di Lodi ''deve adeguarsi al più presto. Potranno fare anche ricorso, ma intanto se non modificano il regolamento scattano le sanzioni''.

Quando nasce il "caso Lodi"

Il caso ha origine nell’estate del 2017 quando il sindaco Casanova, firmò una delibera che modificava le regole per beneficiare delle tariffe agevolate per la mensa scolastica e per lo scuolabus. In pratica, se fino a quel momento i benefici venivano garantiti in base all’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), a partire dall’anno scolastico 2018-2019 i genitori nati fuori dall’Ue dovevano presentare un’ulteriore documentazione per attestare la propria nullatenenza nel Paese d’origine.

Solidarietà contro discriminazione: 60mila euro "anonimi" per i bimbi stranieri di Lodi 

"Hanno vinto i bambini"

"Hanno vinto tutti i bambini, le loro famiglie, migliaia di cittadini che non si sono voltati dall'altra parte. Hanno perso i seminatori quotidiani di paure e intolleranza #Lodi". Lo scrive Maurizio Martina, candidato alla segreteria Pd, su Fb.

"Salvini chieda scusa perchè la condotta discriminatoria del sindaco leghista di Lodi è anche colpa della sua propaganda xenofoba''. Lo dice il capogruppo del Pd alla Camera Graziano Delrio sulla sentenza del tribunale di Milano contro il comune di Lodi sul caso delle esclusioni dal servizio mensa. "Mi auguro che il sindaco sia tempestivo nell'eseguire l'ordine del tribunale e che modifichi immediatamente quel regolamento togliendo per sempre questa macchia xenofoba che la città e i cittadini di Lodi non meritano'', conclude Delrio.

Grande mobilitazione "dal basso"

Era partita "dal basso" una grande mobilitazione per permettere ai  bambini stranieri di Lodi di poter mangiare alla mensa della scuola insieme a tutti i loro compagni.  Una mobilitazione praticamente anonima, senza politica e senza leader, che in pochi giorni aveva visto oltre duemila cittadini da tutta Italia donare 60mila euro in risposta al nuovo regolamento comunale adottato dal comune a guida leghista sulle agevolazioni per i servizi di bus e mensa a scuola

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Basta barbarie leghiste!

  • Adesso controlli a tappeto sulla regolarità delle dichiarazioni, allora, così ci si fanno quattro risate...

  • perché non chiedere anche agli italiani se hanno proprietà all'estero?

  • si arriva al paradosso che gli extracomunitari mangiano gratis, gli italiani devono portarsi il panino da casa in quanto con la loro retta altissima dovrebbero pagare anche il pasto a chi non paga

  • se ci sono dei documenti da produrre li presenti altrimenti niente mensa ,le regole dovrebbero valere per tutti!

  • si chieda anche ai cittadini italiani di attestare la loro eventuale nullatenenza nel paese d' origine ( l' Italia) così non si avrà nessuna discriminazione

Notizie di oggi

  • Economia

    L'Italia resterà senza medici, -16mila da qui al 2025: "Dovremo importarli dall'estero"

  • Cronaca

    Bus dirottato e bruciato, la telefonata al 112 del bambino: "Non possiamo morire". L'audio

  • Economia

    L'Italia nella "Belt and Road initiative", come sarà la nuova via della Seta

  • Economia

    Arriva il 'bollino di Stato' per tutelare le aziende Made in Italy

I più letti della settimana

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti, puntate e tutte le anticipazioni

  • Il duro messaggio di Alessandro Casillo: "Cara Maria, ecco perché ho lasciato Amici"

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 16 marzo 2019

  • Misteriose spirali comparse nei campi di grano in provincia di Torino

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Carlo Conti confessa: "Ho ripreso al volo mia moglie Francesca"

Torna su
Today è in caricamento