rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Abusi su minori / Messina

Bimbo venduto per 30mila euro a una coppia senza figli

I carabinieri hanno sventato la "compravendita", arrestando otto persone (sei italiane e due romene). Il piccolo era stato comprato in Romania come uno schiavo e stava per essere rivenduto a una coppia di Messina

MESSINA - Volevano un bambino, non riuscivano ad averlo e così lo hanno comprato. Perché c'era qualcuno disponibile a venderglielo come uno schiavo, per appena 30mila euro in contanti.

Tanto valeva un bambino di otto anni, che una coppia di genitori siciliani aveva deciso di acquistare da una banda di schiavisti, che a loro volta avevano comprato il piccolo in Romania: non potevano avere figli e avevano deciso di non seguire la regolare procedura per la richiesta di adozione.

Dietro le sbarre sono finite otto persone, sei italiane e due rumene, per il reato di associazione a delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù, e sono tutti in attesa di essere interrogate dal magistrato. Le complesse indagini dei carabinieri del Comando Provinciale di Mesina si sono svolte tra la Sicilia e la Toscana, dove uno dei fermati poteva vantare solidi appoggi, come riferiscono i militari, e la Romania, e hanno impedito che la compravendita del bimbo andasse in porto. Il piccolo ora è stato affidato ai carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo venduto per 30mila euro a una coppia senza figli

Today è in caricamento