rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Scena da film / Roma

Crolla il tunnel della banda del buco: l'ipotesi del colpo a Ferragosto

Il cedimento di una parte dell'asfalto ha rischiato di trasformare un probabile furto da film in tragedia. Un uomo, rimasto intrappolato, è stato estratto vivo dopo 8 ore. Tutto quello che sappiamo

Un colpo da film, con una banda che approfitta di una Roma semi vuota per le vacanze per mettere a segno il furto della vita scavando un tunnel sotterraneo che avrebbe dovuto portare direttamente al caveau di una banca. Con l'imprevisto degno del cinema: l'asfalto cede, uno dei ladri resta incastrato. Sembra essere questo il "copione" di quanto accaduto ieri a Roma. Due uomini sono stati arrestati, altri due denunciati, un terzo è stato estratto vivo dai vigili del fuoco dopo otto ore di lavoro e adesso la sua posizione è al vaglio. Cosa sappiamo.

Leggi le altre notizie su Today.it

Tutto inizia quando al 112 arriva una telefonata: alcune persone sarebbero rimaste incastrate in un cunicolo in via Innocenzo XI, non molto distante dalla Basilica di San Pietro. I vigili del fuoco arrivano e individuano il punto esatto del crollo, dove c'è un negozio sfitto. Da sotto l'asfalto arriva la voce di una sola persona che chiede aiuto. 

Da qui iniziano due storie in una. Da un lato si lavora per liberare l'uomo intrappolato, dall'altro si cerca di capire chi sia, perché si trovi lì. Dopo otto lunghe ore i vigili del fuoco, che realizzano un tunnel parallelo, liberano l'uomo rimasto intrappolato. E' vivo, durante tutte le operazioni di soccorso è stato monitorato da un medico. Gli è stato anche dato ossigeno. Chiede dell'acqua. Le operazioni di salvataggio sono state accolte da un lungo applauso delle tante persone che si sono radunate attorno alle squadre del 115. L'uomo si trovava a una profondità di circa sei metri. Una volta estratto è stato affidato al 118. Verrà poi sentito dagli inquirenti.

Uomo bloccato tunnel 11 agosto 2022 2-2

Parallelamente, oltre ai vigili del fuoco lavorano i carabinieri. Inizialmente si pensa che l'uomo intrappolato sia un operaio. Ipotesi presto scartata. Quattro uomini, sfuggiti al crollo, sono portati in caserma. L'ipotesi è che l'uomo intrappolato e gli altri siano tutti componenti di una banda che voleva realizzare un tunnel sotterraneo partendo da un negozio sfitto. Lo scopo? Con ogni probabilità il caveau di una delle banche della via. Non si esclude che la banda volesse procedere per step: ovvero scavando un po' alla volta approfittando della città svuotata dal weekend di Ferragosto. Nel mezzo degli scavi è però venuta giù una parte di asfalto. E' probabile che a fare la chiamata al 112 sia stato un altro membro della banda, forse uno dei quattro fermati dai carabinieri mentre si aggirava nella zona del colpo.

Due uomini, di origini napoletane, sono stati arresti per resistenza a pubblico ufficiale e altri due, di Roma, sono stati denunciati per danneggiamento e crollo colposo. Alcuni degli indagati hanno precedenti specifici anche per furto. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Roma e ora si dovrà chiarire anche se la banda non fosse più numerosa e contasse anche su eventuali altri complici e basisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla il tunnel della banda del buco: l'ipotesi del colpo a Ferragosto

Today è in caricamento