Giovedì, 13 Maggio 2021
BASILICATA / Potenza

La Regione che vaccina gli over 60 senza prenotazione: centinaia di persone in coda

In Basilicata da oggi e fino a mercoledì tutte le persone da 60 a 79 anni possono essere immunizzate con AstraZeneca semplicemente recandosi in uno degli hub predisposti

Foto ANSA

Sono partite oggi a Potenza e a Matera le vaccinazioni per gli over 60. Si tratta di una convocazione dell'ultim'ora, disposta nella serata di ieri dal presidente della Regione Basilicata Vito Bardi, e che dà la possibilità a tutte le persone tra i 60 e i 79 anni di potersi recare per il vaccino senza prenotazione alle tendostruttura del Qatar, nei pressi degli ospedali dei due capoluoghi, da oggi fino a mercoledì 14 aprile, dalle 8:30 alle 18:30. Il presidente ha precisato che il vaccino somministrato è Astrazeneca e che vale l'ordine di anzianità. In ogni caso, a tutte le persone con più di 60 anni sarà data la possibilità di vaccinarsi, anche senza prenotazione.

"La convocazione Astrazeneca è stata un successo e notevole è l'afflusso di persone alle tende del Qatar" ha commentato questa mattina Bardi. "Ringrazio la protezione civile che, come altre volte, garantirà il distanziamento sociale all'esterno della struttura. Ringrazio anche la partecipazione dei lucani, che smentiscono l'allarmismo mediatico contro il vaccino Astrazeneca che è sicuro e ha messo in sicurezza un grande Paese come il Regno Unito". Il presidente, visti alcuni assembramenti davanti al punto vaccinale di Potenza, ha ricordato "che non c'è bisogno di concentrarsi nella giornata odierna, dato che sarà possibile vaccinarsi con Astrazeneca anche domani e dopodomani". In effetti, come documentato dalle immagini scattate dall'agenzia ANSA (in basso), all'esterno dei centri vaccinali si sono messe in fila centinaia di persone. E spesso, almeno così si intuisce dalle immagini, il rispetto delle misure di sicurezza è venuto meno. 

 "Al di là dei comunicati trionfalistici urbi et orbi del presidente Bardi sulla vaccinazione libera dai 60 anni in su, in queste ore stiamo assistendo all'ennesima gestione dilettantesca e superficiale di una materia che andrebbe gestita in maniera puntuale ed organizzata" attaccano i consiglieri regionali del Pd in Basilicata, Marcello Pittella e Roberto Cifarelli. Per i due finora il sistema dell'attivazione di punti vaccinali in tutti i Comuni lucani aveva prodotto dei buoni risultati in termini di percentuale di anziani coperti dal vaccino e, allo stesso tempo, grazie al coinvolgimento diretto dei sindaci coadiuvati dai gruppi comunali di protezione civile, il servizio offerto rappresentava un modello di riferimento anche per il prosieguo.

"Invece, l'annuncio via social della vaccinazione per i prossimi tre giorni senza prenotazione, senza regole e senza metodo, accentrata negli ospedali di Matera e Potenza - denunciano - sta generando confusione e assembramenti tra i cittadini coinvolti e disorientamento nelle diverse comunita' cittadine". I consiglieri definiscono "da irresponsabili disarticolare un modello organizzativo efficiente ed avventurarsi sul terreno della improvvisazione e del chi prima arriva meglio alloggia e, per giunta, tutti in un unico centro vaccinale per provincia". 

In Puglia AstraZeneca anche senza prenotazione (ma solo per fasce d'età)

Nessun disagio invece in Puglia, dove i timori erano legati alla doppia comunicazione emersa nella giornata di domenica da parte della Regione. La prima informava che oggi sarebbero state disponibili dosi di AstraZeneca per tutti le persone ultrasessantenni "senza alcuna preventiva conferma di adesione o prenotazione". La seconda, invece, che ci sarebbero stati degli scaglioni, a partire dai nati nel ’42.

"Chi ha già effettuato l’adesione sul sistema ‘La Puglia ti vaccina - si legge -, avrà un accesso prioritario nei giorni e nella fascia oraria programmati. Sarà però consentita parallelamente la vaccinazione con Astrazeneca a tutti coloro compresi nella fascia di età tra 79 ai 60 anni che non hanno avuto ancora possibilità di prenotarsi, in ordine di anzianità a partire da lunedì 12 aprile per i 79 enni. Per evitare sovrafflusso per la giornata di lunedi 12 aprile verranno vaccinati negli hub della Puglia tutti i cittadini pugliesi senza fragilità di 79 anni (nati nel 1942). Martedi 13 aprile la vaccinazione sarà aperta alla fascia dei 78 anni (nati nel 1943). Ovviamente sino ad esaurimento dei vaccini disponibili".

La diffusione della circolare interna della Regione Puglia che disponeva l'avvio della vaccinazione senza prenotazione "a partire dal 12 aprile" per i cittadini dai 60 ai 79 anni (su deliberazione del commissario straordinario) ha indotto alcuni a veicolare il messaggio che da oggi tutti coloro che rientrano in questa ampia fascia anagrafica si sarebbero potuti presentare indifferentemente in qualsiasi giorno. La comunicazione al pubblico ha qualche ora dopo chiarito che si sarebbe partiti dai 79enni, per passare domani ai 78enni e così via secondo un calendario che verrà reso noto di volta in volta tenendo presente anche l'affluenza dei giorni precedenti e le disponibilità di vaccini secondo le forniture in arrivo. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione che vaccina gli over 60 senza prenotazione: centinaia di persone in coda

Today è in caricamento