Martedì, 27 Luglio 2021

Il prete sbaglia l'atto di nozze: marito e moglie se ne accorgono quarant'anni dopo

L'incredibile vicenda raccontata da Il Gazzettino. Una coppia bellunese aveva deciso di optare per la separazione dei beni ma il prete si è dimenticato di trascriverlo dopo la cerimonia

Quando quel giorno si sposarono, in una pittoresca chiesetta di montagna, erano troppo felici per badare alle formalità "burocratiche" che seguono la cerimonia vera e propria.

Per questo, una ricca coppia bellunese è rimasta senza parole quando ha scoperto quarant'anni dopo che l'atto di nozze era sbagliato: il prete si era dimenticato di annotare la scelta degli sposi che avevano optato per il regime di separazione dei beni, allora una novità appena introdotta dalla nuova legge sul diritto di famiglia. L'incredibile storia è stata raccontata dal quotidiano del Nord-Est Il Gazzettino.

Qualora avessero deciso di separarsi, i due avrebbero quindi dovuto per legge dividere i propri "ingenti patrimoni". Pur se ancora innamorati, marito e moglie hanno deciso comunque di far ricorso al Tribunale per vedersi riconosciuto il regime di separazione dei beni che scelsero al momento del sì davanti al prete. 

Fonte: Il Gazzettino →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il prete sbaglia l'atto di nozze: marito e moglie se ne accorgono quarant'anni dopo

Today è in caricamento