Venerdì, 26 Febbraio 2021
Il giallo / Bolzano

Benno Neumair dall'estetista 4 giorni dopo la scomparsa dei genitori

"Non seppe resistere al desiderio di recarsi dall’estetista per un trattamento di dermopigmentazione" raccontano oggi i giornali locali. Usava il cognome della madre. Si continua a cercare nel fiume Adige il corpo senza vita di Peter Neumair

Benno Neumair dall'estetista pochi giorni dopo che i suoi genitori erano scomparsi nel nulla a gennaio 2021. Come racconta con una certa sorpresa oggi AltoAdige il giovane istruttore di fitness arrestato il 29 gennaio con la pesante accusa di aver ucciso Laura Perselli e Peter Neumair e averne occultato i cadaveri "non seppe resistere al desiderio di recarsi dall’estetista per un trattamento di dermopigmentazione".

Un particolare che di per sé non ha implicazioni dirette nelle indagini, ma che denota senz'altro  la sorprendente tranquillità del giovane nei giorni seguenti alla scomparsa di suo padre e sua madre. In un primo momento si era pensato a un incidente, mentre l'ipotesi dell'allontanamento volontario non aveva mai convinto nessuno. Poi le indagini hanno preso un'altra piega.

Benno Neumair dall'estetista: perché usava il cognome della madre?

Le operatrice del centro estetico lo avevano riconosciuto, scrive il giornale locale, per un particolare che viene definito "sinistro": Benno Neumair si presentò utilizzando il cognome della mamma (scomparsa nel nulla solo qualche giorno prima) dicendo di chiamarsi Benno Perselli. Gli appuntamenti con il centro estetico furono due in tutto.

L'ipotesi su cui sono al lavoro da settimane gli inquirenti è che dopo avere ucciso Laura Perselli e Peter Neumair nell'appartemento attiguo a quello dove i tre vivevano, Benno li abbia caricati sulla Volvo V70 di famiglia e si sia liberato dei corpi gettandoli nell'Adige da un ponte di Vadena. Su quel ponte il 22 gennaio i carabinieri avevano trovato una traccia di sangue poi attribuita con certezza dai tecnici del Ris a Peter Neumair. Tra il figlio, giovane insegnante e appassionato di culturismo (forse con alle spalle un problema nella gestione degli anabolizzanti), e i genitori i litigi erano frequenti, il clima in famiglia molto teso. I legali di Benno si continuano a dire certi della sua estraneità.

Peter Neumair: le ricerche del cadavere nell'Adige

Si continua a cercare nel fiume Adige il corpo senza vita di Peter Neumair. Il corpo di Laura Perselli è stato trovato dieci giorni fa. La morte della donna sarebbe avvenuta per strangolamento.  L’ingente spiegamento di forze impiegato per il ritrovamento del cadavere dell'uomo che ancora manca all’appello non sta dando i risultati sperati. Le ricerche sono state svolte dal cielo con elicotteri e droni, dall’acqua con diverse imbarcazioni e da terra con personale a piedi lungo l’argine del fiume, con altri cani molecolari dei carabinieri di Bologna, della guardia di finanza e dell’associazione Detection Dogs Ticino. Oltre ai vigili del fuoco di Bolzano e di Trento erano coinvolti anche diversi reparti di pompieri volontari, il gruppo cani da ricerca sempre dei vigili del fuoco, diverse sezioni del soccorso acquatico, il soccorso alpino e la Croce bianca. Si continua a cercare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benno Neumair dall'estetista 4 giorni dopo la scomparsa dei genitori

Today è in caricamento