Sabato, 27 Febbraio 2021

Processo Ruby ter, Berlusconi chiede il rinvio: "Legittimo impedimento per Covid"

L'ex premier è imputato, insieme ad altri, per corruzione in atti giudiziari

Negatività ancora da accertare e processo da rinviare. La difesa di Silvio Berlusconi ha depositato in Tribunale a Milano, e per conoscenza anche alla Procura, un’istanza di legittimo impedimento, con allegata documentazione medica, per chiedere il rinvio dell’udienza, fissata per lunedì 28 settembre, del processo Ruby ter.

L’ex premier è indagato, insieme ad altre ventotto persone, per corruzione in atti giudiziari per alcune presunte false testimonianze delle "Olgettine" nel corso del primo dibattimento sul caso Ruby, poi finito con l'assoluzione del leader di Forza Italia dalle accuse di concussione e prostituzione minorile. 

L’istanza è stata depositata dall’avvocato Federico Cecconi, difensore dell'ex presidente del Milan. Secondo quanto si apprende, la richiesta è legata al perdurare delle condizioni fisico-cliniche del leader di Forza Italia, ovvero all’attesa di tamponi negativi in relazione all’infezione da Covid-19 che ha colpito Berlusconi, che è stato anche ricoverato al San Raffaele e poi dimesso soltanto pochi giorni fa, e al successivo periodo di quarantena dopo la negatività, se verrà accertata.

La decisione spetta ai giudici della Settima sezione penale di Milano che, salvo sorprese, dovrebbero accogliere la richiesta e rinviare il procedimento sulle serate del "bunga bunga" nella villa di Arcore che dunque pare destinato a slittare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Ruby ter, Berlusconi chiede il rinvio: "Legittimo impedimento per Covid"

Today è in caricamento