rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca

Olgettine, Berlusconi ai pm: "La Rigato voleva un milione di euro per tacere"

L'ex premier ha denunciato la 35enne per tentata estorsione nei suoi confronti

"Mi chiedeva un milione per tacere. Minacciandomi, in caso contrario, di fare rivelazioni alla magistratura e di dare notizie alla stampa in grado di danneggiarmi". Così Sivio Berlusconi ha ribadito davanti ai pm di Milano le sue accuse nei confronti di Giovanna Rigato, una delle olgettine ospitate alle serate di Arcore e poi sentita come testimone nei processi relativi al caso Ruby.

L'ex premier è stato sentito come parte lesa. E' stato lui, nei mesi scorsi, denunciare la 35enne per tentata estorsione nei suoi confronti. Alla deposizione era presente anche l'avvocato Niccolò Ghedini, suo storico difensore.

La presenza del legale si è resa necessaria perché Berlusconi è imputato in un procedimento connesso (di recente è stato rinviato a giudizio nel procedimento Ruby-ter con l'accusa di corruzione di testimoni)e, in quanto tale, avrebbe anche potuto avvalersi della facoltà di non rispondere.

Invece ha deciso di accogliere l'invito dei pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio che lo hanno convocato in procura e di rispondere alle loro domande.

Le Olgettine

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olgettine, Berlusconi ai pm: "La Rigato voleva un milione di euro per tacere"

Today è in caricamento