rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Processo Mediaset

Condanna Mediaset, il Cav sceglie i servizi sociali

Franco Coppi, legale di Berlusconi, ha annunciato che Silvio Berlusconi chiederà l'affidamento ai servizi sociali per scontare la pena del processo Mediaset. Così, dovrebbe tornare a Roma

ROMA - Domiciliari sì, domiciliari no? Domiciliari no. Alla fine Silvio Berlusconi, che deve scontare la condanna a quattro anni per frode fiscale nell'ambito del processo Mediaset, chiederà l'affidamento in prova ai servizi sociali. Ad annunciarlo è il suo legale, Franco Coppi: "La prossima settimana presenteremo a Milano la richiesta di affidamento ai servizi sociali" ha spiegato l'avvocato, chiarendo che la richiesta non prevede l'indicazione precisa delle modalità di espletamento. 

"Presenteremo la richiesta, salvo imprevisti - ha continuato Coppi - e poi saranno i magistrati di Milano a decidere. Quando il giudice fisserà le prescrizioni potremo concordare le eventuali modalità". 

A questo punto, con il Tribunale che dovrebbe accettare la richiesta, resta solo da sciogliere il "nodo città". E il Cav, che nelle scorse settimane ha spostato la residenza a Roma, potrebbe essere affidato ai servizi sociali nella Capitale.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condanna Mediaset, il Cav sceglie i servizi sociali

Today è in caricamento