rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Le dichiarazioni

Bimba abbandonata in Ucraina, madre choc: "Non la sento mia figlia"

Sul fatto, la Procura di Novara ha aperto un fascicolo senza indagati né ipotesi di reato

"Non me la sono sentita più, mi dispiace. Non la sentivo come mia figlia, mi dicevo: Che c'entro io con lei? Non ce l'ho fatta’". Lo ha spiegato agli inquirenti la mamma della bimba nata in Ucraina con tecniche di maternità surrogata, ma subito dopo abbandonata dalla sua famiglia italiana ad una tata del Paese dell’Est Europa.

Infatti, nel frattempo, la Procura di Novara ha aperto un fascicolo senza indagati né ipotesi di reato, dopo che la coppia aveva confermato l’intenzione di non prendersi cura della bimba che, nel frattempo, è stata affidata temporaneamente ad una coppia dal Tribunale per i Minorenni di Torino, che ha anche avviato la procedura di adozione per la piccola.

"È una vicenda dolorosa - ha commentato il sindaco Alessandro Canelli - voglio ringraziare i genitori affidatari e sperare che questa bambina possa ora crescere in maniera sana e armonica". Si è offerta intanto di adottare la bambina Maria Sole Giardini, consigliere generale dell'Associazione Luca Coscioni: "Non si tratta di come un bambino nasce ma dell'amore che si è disposti a dargli”.

La piccola, che ha un anno, era stata abbandonata dai genitori dopo che questa era nata in Ucraina con tecniche di maternità surrogata. Oggi la piccola è rientrata in Italia per essere affidata ad una nuova famiglia. A salvare la bambina è stato il Servizio per la cooperazione internazionale di polizia (Scip), ufficio interforze della Direzione centrale della Polizia criminale. I genitori italiani erano andati in Ucraina nell'agosto del 2020 per coronare il loro desiderio di avere un figlio attraverso una madre surrogata. La bambina era stata riconosciuta, ma poi la coppia è rientrata in Italia, lasciando la figlia ad una baby-sitter trovata in Ucraina con l’aiuto di un'agenzia interinale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba abbandonata in Ucraina, madre choc: "Non la sento mia figlia"

Today è in caricamento