rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Salerno

Dà il metadone al figlio di 50 giorni: ''Faceva fatica a respirare''

L'episodio è avvenuto nella notte tra sabato e domenica a Battipaglia. La donna, una tossicodipendente, ha rivelato ai medici di aver somministrato la sostanza al piccolo perché aveva difficoltà respiratorie

I medici dell'ospedale di Santa Maria della Speranza di Battipaglia, in provincia di Salerno, sono riusciti a salvare un bambino di soltanto 50 giorni a cui la mamma aveva fatto ingerire del metadone. A portarlo in ospedale è stata la stessa donna che, secondo il suo racconto, avrebbe dato il metadone al piccolo dopo aver notato che aveva dei problemi a respirare.  La donna, tossicodipendente, adesso è indagata. Il bambino, giunto in gravi condizioni in ospedale, è stato ricoverato in prognosi riservata.

Battipaglia, dà il metadone al figlio: la ricostruzione

Come anticipato ad inizio articolo, è stata la stessa mamma, una donna straniera che vive a Battipaglia con il compagno, ha raccontare prima ai medici e poi alla polizia, come si erano svolti i fatti. Un episodio inconsueto sui cui stanno indagando i poliziotti in servizio al commissariato di pubblica sicurezza di Battipaglia, diretti dal vicequestore Lorena Cicciotti, che sono stati allertati dai sanitari del Santa Maria della Speranza nella notte tra sabato e domenica. Intanto le condizioni del piccolo sono migliorate, ma resta comunque ricoverato in ospedale insieme alla madre, sottoposta ad una serie di accertamenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dà il metadone al figlio di 50 giorni: ''Faceva fatica a respirare''

Today è in caricamento