rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Cronaca / Carbonia-Iglesias

Bimbo morto, madre ferita a martellate. Il convivente si suicida

E' successo nel Sulcis: il bambino di due anni è morto in circostanze ancora da chiarire. Il convivente di lei si è suicidato, mentre la madre è ricoverata in ospedale

L'orrore si è materializzato stamattina, intorno alle 8, alla periferia di Sant'Antioco, nel Sulcis: un bambino di due anni morto, la mamma ferita a martellate, il convivente di lei morto suicida. Il bimbo è stato trovato morto in un'abitazione di via Calasetta, dove viveva insieme alla madre e al convivente di lei. Secondo le prime notizie, sul suo corpicino non ci sono tracce evidenti di violenze.

La madre del bimbo, Daniela Sulas, sporca di sangue, ha chiesto aiuto ad alcuni vicini: sarebbe stata colpita a martellate al termine di un litigio con il compagno trentenne Igor Garau.

L'uomo poi si è suicidato, impiccandosi ad un albero nelle campagne di Sant'Antioco. E' stato un pastore a notare il corpo dell'uomo e a dare l'allarme ai carabinieri.  Sul luogo sono intervenuti il personale del 118, assieme a carabinieri e polizia che stanno svolgendo accertamenti su come sia morto il bimbo.

La madre è ricoverata in ospedale a Carbonia. Sono stati i vicini a sentire le urla della madre e a dare l'allarme.  L'uomo era il convivente della donna, ma non il padre del bambino, avuto dalla Sulas da una precedente relazione.

Il sostituto procuratore presso il Tribunale di Cagliari, Maria Virginia Boi, ha intanto disposto l'autopsia sul corpo del bambino. Sarà il medico legale Roberto Demontis a effettuare l'esame. Nell'appartamento al piano terra di una abitazione in via Calasetta, sono giunti anche i carabinieri del Ris di Cagliari.  (fonte Ansa)

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo morto, madre ferita a martellate. Il convivente si suicida

Today è in caricamento