rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Il malore in Egitto / Egitto

Bimbo morto a Sharm el Sheikh: i genitori rientrano in Italia

Rosalia Manosperti e Antonio Mirabile rientreranno a Palermo con un volo sanitario. L'uomo è ancora ricoverato in ospedale dopo la sospetta intossicazione alimentare che ha ucciso il piccolo Andrea

Rientreranno oggi a Palermo Rosalia Manosperti e Antonio Mirabile, i genitori del piccolo Andrea, morto a 6 anni morto a causa per una presunta intossicazione alimentare dopo essersi sentito male al Sultan Gardens Resort di Sharm el Sheikh, in Egitto, dove la famiglia era in vacanza. L'appello disperato lanciato ieri da Rosalia è stato ascoltato. "Fateci tornare a casa" chiedeva la donna, 35 anni, al quarto mese di gravidanza, distrutta per la perdita del figlio. Il marito, 46 anni, è ricoverato da sabato scorso all'ospedale internazionale di Sharm el Sheikh con una saturazione molto bassa. La Farnesina e il personale diplomatico hanno attivato tutte le loro risorse, ottenuto i referti medici dall'ospedale egiziano e, oggi, riferiscono le agenzie di stampa, intorno alle 13.20, la famiglia Mirabile atterrerà a Palermo con un volo sanitario. La salma del piccolo Andrea arriverà invece domani.

Bambino morto a Sharm el Sheikh: cosa sappiamo

La magistratura egiziana ha aperto un'inchiesta per cercare di capire cosa abbia ucciso il piccolo in sole 36 ore. Le indagini dovranno stabilire le cause che hanno portato l'intera famiglia Mirabile ad avvertire malesseri durante la loro permanenza in hotel. E che successivamente hanno portato al ricovero di madre e padre e al decesso del bambino. 

 "I primi sintomi - ha raccontato lo zio materno Roberto Manosperti - si sono presentati venerdì scorso, primo luglio, di mattina. Mio nipote e mio cognato hanno anche vomitato diverse volte. Poi, il giorno stesso, a pranzo, sono stati accompagnati in una guardia medica, con il personale sanitario che si alternava. Hanno fatto loro una prima flebo con una soluzione fisiologica, e tre pillole per curare le intossicazioni alimentari". Ma la situazione non è migliorata. L'indomani, sabato 2 luglio, il peggioramento e la corsa in ospedale dove il piccolo è morto e i genitori sono stati ricoverati, col padre in gravi condizioni.

L'ipotesi è che a causare la morte del bambino e il malore del padre (anche Rosalia si è sentita male, ma ha avuto sintomi più lievi) sia stata qualcosa che hanno bevuto o mangiato. Qualcosa che gli era stata servita all'interno del lussuoso resort dove alloggiavano perché, secondo quanto raccontato dalla donna, avrebbero mangiato sempre lì bevendo solo acqua in bottiglia. Sul corpo del piccolo è stata effettuata l'autopsia, ma per l'esito dell'esame bisognerà attendere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo morto a Sharm el Sheikh: i genitori rientrano in Italia

Today è in caricamento