rotate-mobile
Sabato, 2 Marzo 2024
Monza

"Vado in Norvegia", bimbo imbocca a piedi la statale: salvato dalla polizia

Il bambino - un profugo eritreo di soli dieci anni - era solo in mezzo al traffico. Gli agenti lo hanno avvicinato e tratto in salvo. Cronaca e video di MonzaToday

Voleva raggiungere alcuni amici a Milano e poi cercare di raggiungere la Norvegia. Lasciarsi alle spalle l'Eritrea e trovare un nuovo futuro nel Nord Europa. Per questo lunedì mattina ha imboccato a piedi (contromano) la statale Valassina. Il suo viaggio poteva terminare nel più tragico dei modi, ma è stato salvato dagli agenti della Polstrada di Seregno. 

Come racconta MonzaToday, il bimbo era solo in mezzo al traffico. Gli agenti lo hanno avvicinato e tratto in salvo. Un lavoro difficile dato che il ragazzino - 11 anni il prossimo 1° gennaio - non parlava né italiano né inglese. All'inizio i poliziotti si sono capiti a gesti, poi grazie a un traduttore. Hanno ricostruito chi fosse e la sua storia grazie al badge del Progetto Arca che da oltre vent'anni aiuta persone in difficoltà. Una volta al sicuro e ascoltata la sua storia il piccolo è stato riaffidato al centro di accoglienza Mamma Rita di Monza.

Bimbo imbocca la statale a piedi - Foto B&V Photographers

I poliziotti - come riportato da Il Giorno - dopo averlo riaffidato alla struttura hanno scoperto che gli amici che il bambino voleva raggiungere erano i suoi compagni di viaggio. Uomini maggiorenni che si trovano in una struttura di Milano che non può accogliere minorenni. Il loro obiettivo? Lasciarsi l'Italia alle spalle e andare in Norvegia.

La notizia su MonzaToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vado in Norvegia", bimbo imbocca a piedi la statale: salvato dalla polizia

Today è in caricamento