Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Bisolvon, lotti dello sciroppo antitosse ritirati dal mercato

I flaconi di farmaco, prodotto dall’azienda farmaceutica Boehriger Ingelheim, sono stati ritirati dal commercio perché non conformi: "Principio attivo troppo elevato per un difetto"

ROMA - "Non conformi, risultando una maggiore concentrazione di principio attivo a causa di un difetto di produzione nella confezione dei tappi". Ecco perché alcuni lotti della soluzione orale contro la tosse Bisolvon, prodotta dall'azienda farmaceutica Boehriger Ingelheim, sono stati ritirati dal commercio.

Ad annunciarlo è l'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), che ha autorizzato il ritiro dalle farmacie su richiesta della stessa azienda produttrice. In particolare i lotti da non utilizzare sono il numero 933065A con scadenza il 30/11/2014, n. 933067A scadenza 30/11/2014, n. 13125/LA scad. 29/02/2016, n. 131255A scad. 29/02/2016, n.131256A scad. 29/02/2016, n. 2311188 scad. 28/02/2017, n. 231119A scad. 28/02/2017, n.231120B scad. 28/02/2017, ditta BB Farma Srl, sita in Samarate (VA), Viale Europa 160.
 
Chiunque avesse in casa una confezione di Bisolvon, venduto in farmacia anche senza ricetta, dovrà pertanto controllare il lotto di riferimento per capire se la propria confezione rientra tra quelli da rimandare indietro. Nel dubbio, ci si può rivolgere al farmacista per avere maggiori indicazioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bisolvon, lotti dello sciroppo antitosse ritirati dal mercato

Today è in caricamento