rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Caso Yara

"Da sette anni vivo nel buco": la poesia di Bossetti che ha vinto un premio letterario

Il muratore di Mapello, condannato all'ergastolo per l'omicidio di Yara Gambirasio, si è classificato terzo a un concorso letterario con un componimento scritto in carcere nel quale descrive la sua vita in cella

"Da sette anni vivo nel buco. C'è la mia branda, il mio sgabello, il mio Gesù. Alle pareti è appeso il resto della vita, almeno quello che ne rimane". Sono i primi versi della poesia scritta in carcere con cui Massimo Giuseppe Bossetti ha partecipato a un concorso letterario. Il suo componimento si è classificato terzo e gli è valso un premio di 100 euro in denaro.

La poesia si intitola "Sette anni", come quelli che sono passati dal 16 giugno 2014, giorno in cui il muratore di Mapello venne arrestato per l'omicidio di Yara Gambirasio. Bossetti è stato condannato in via definitiva per l'assassino della ragazzina di Brembate di Sopra e sta scontando l'ergastolo in una cella singola del carcere di milanese di Bollate.

Bossetti e la poesia in carcere

Il testo della poesia è stato anticipato sulla rivista Oggi, in un articolo firmato da Marco Olivia, conduttore della trasmissione Iceberg su Telelombardia. A rivelare che Bossetti aveva scritto e vinto un premio con la sua poesia era stato uno dei suoi legali, l'avvocato Claudio Salvagni, proprio durante la trasmissione Iceberg.

Bossetti ha partecipato al concorso letterario "Scrittori dentro 2021". Tra i giurati figurano, tra gli altri, Lella Costa e Sergio Gnudi. Altri detenuti "celebri" hanno partecipato al concorso.

Il testo della poesia "Sette anni" di Massimo Bossetti

C'è la mia branda,
il mio sgabello
il mio Gesù.
Alle pareti è appeso
il resto della vita,
almeno quello
che rimane.

Da sette anni
conosco ogni crepa,
crepe dei muri, dei pavimenti,
crepe del mio cuore.
Non so cosa, non so quanto
troverò di fuori
fuori da questo buco
di cemento.

Da sette anni parlo alle stelle
alla luna, parlo ai miei cari,
tentando così di evadere
il dolore e la sofferenza...
solo infiniti assordanti
silenzi.

Da sette anni
penso al giorno
che sarò fuori.

Avrò bisogno
di altri sette anni
per aiutarmi a vivere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Da sette anni vivo nel buco": la poesia di Bossetti che ha vinto un premio letterario

Today è in caricamento