Lunedì, 14 Giugno 2021
Il caso

Viadotto crollato sulla Palermo-Catania: ecco la "bretella dei grillini"

Inaugurata a Caltavuturo (Palermo) l'arteria finanziata con i soldi restituiti mensilmente dai deputati grillini, che servirà a bypassare l'interruzione dell'A19. E' stata realizzata in un solo mese. Alla cerimonia presenti centinaia di cittadini e attivisti del Movimento 5 stelle

PALERMO - L'hanno ribattezzata "via dell'Onestà". E' la strada "a 5 Stelle" che ricuce la Sicilia, spezzata in due dopo il cedimento di alcuni piloni del viadotto Himera lungo l'autostrada A19 che da Palermo conduce a Catania.

La scorciatoia di Caltavuturo - una bretella d'emergenza realizzata a tempo record per bypassare il viadotto - aprirà il primo agosto, mentre lunedì l'Anas aprirà le buste per l'affidamento dei lavori sul ponte Himera e la costruzione della bretella autostradale. L'opera, costata circa 300mila euro, è stata finanziata dai deputati regionali del Movimento 5 Stelle tramite la restituzione di parte dei loro stipendi. Taglio del nastro, quindi, a cinquanta giorni dall'annuncio e a trentasette dall'avvio dei lavori. L'arteria è la sistemazione di una "regia trazzera", riportata in vita da due imprese del luogo nei giorni immediatamente successivi al crollo del ponte. Il tratto è largo cinque metri e la circolazione avverrà a senso unico alternato. 

Da domani (quando la strada sarà aperta ufficialmente al traffico) gli automobilisti - se lo vorranno - potranno optare per la nuova alternativa, che permetterà loro di risparmiare tempo (circa 40 minuti ) e chilometri (circa una ventina). Chi sarà diretto a Catania da Palermo potrà uscire a Scillato e, attraverso la nuova arteria, potrà rientrare a Tremonzelli. Uscita a Tremonzelli e rientro a Scillato, invece, per chi viaggerà in direzione opposta.

“Certo, non è l'autostrada - dicono i deputati del Movimento 5 stelle – ma un'enorme valvola di sfogo e la prova che già siamo forza di governo, che fa, mentre Crocetta e Renzi si limitano agli spot. L'autostrada, purtroppo, dorme ancora nei cassetti delle belle intenzioni del governo e con tempistiche che si allungano misteriosamente ad ogni annuncio. Ci auguriamo con tutto il cuore che sia pronta entro novembre come dicono. Noi, per le notizie che ci hanno dato alcuni esperti, siamo pronti a scommettere il contrario, anche se faremo di tutto per velocizzare le operazioni. Queste sono tempistiche da terzo mondo, che non tengono conto degli enormi disagi dei cittadini e delle imprese che stanno letteralmente collassando”.

scorciatoia1-2-2

“Ci sono delle limitazioni – continua il parlamentare all’Ars Giorgio Ciaccio - come il limite di velocità a venti chilometri orari e l’inibizione alla circolazione ai mezzi pesanti, superiori alla tre tonnellate e mezzo. Da qui a dire che potranno circolare solo trattori e mezzi agricoli, come ha voluto far credere qualcuno, ce ne corre. Questa strada è nettamente più agevole, e meno pericolosa di quella per Polizzi, che attualmente percorre chi si sposta da Palermo verso Catania e viceversa”.

LE POLEMICHE - Non tutti, però, accolgono con entusiamo la nuova bretella. "Se uno piuttosto che prendere l'ascensore si butta dal balcone arriva prima. E' una metafora ma rende l'idea", commenta l'assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Pizzo. E aggiunge: "La trazzera è per i trattori, non per le macchine. Per me è molto pericolosa: il primo automobilista che avrà un incidente serio non chiederà i danni ai grillini, ma al Comune di Caltavuturo". Secca la replica del Movimento 5 Stelle: "L'assessore Pizzo dice che la strada è pericolosa? Ha ragione. E' pericolosa elettoralmente per loro. La gente scoprirà passando da qui che hanno sempre mentito e in realtà noi diciamo di percorrerla con prudenza. E' una strada che ha le autorizzazioni, non vedo il problema", dichiara l'ex capogruppo all'Ars del M5S, Giancarlo Cancelleri, durante la cerimonia di inaugurazione della strada.
 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viadotto crollato sulla Palermo-Catania: ecco la "bretella dei grillini"

Today è in caricamento