rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Le accuse / Napoli

Blitz contro il clan Di Lauro: 27 arresti. Ci sono anche il cantante Tony Colombo e sua moglie

Operazione anticamorra a Napoli: sequestrati beni per 8 milioni di euro

I carabinieri di Napoli hanno arrestato 27 persone nell'ambito di un blitz anticamorra contro il clan Di Lauro. In manette sono finiti anche Vincenzo Di Lauro, figlio del capoclan Paolo, il cantante neomelodico Tony Colombo e la moglie Tina Rispoli, che secondo quanto si apprende saranno portati in carcere. 

Gli indagati sono accusati a vario titolo dei reati di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione aggravata, violenza privata aggravata, associazione a delinquere finalizzata alle turbative d’asta aggravata agevolata, associazione a delinquere aggravata dall’aver agevolato un clan mafioso e dal carattere della transnazionalità finalizzata al contrabbando dei tabacchi lavorati esteri.

Sequestrati beni per 8 milioni di euro. Le indagini hanno permesso di ricostruire come si fosse riorganizzato il clan, l'arresto di Marco Di Lauro nel 2019. Accanto a traffico di droga, estorsioni e minacce ai familiari di un collaboratore di giustizia, i Di Lauro avevano operato una vera e propria "svolta imprenditoriale", investendo nelle aste giudiziarie immobiliari, minacciando possibili competitor, in alleanza con i Licciardi e Vinella-Grassi. Sotto sigilli sono fine una palestra, una sala scommesse e alcuni supermercati. Coinvolti anche il cantante neomelodico Tony Colombo e sua moglie: secondo gli investigatori avrebbero investito mezzo milione di euro per una fabbrica illegale di sigarette, poi sequestrata, creando il marchio di abbigliamento Corleone e una bevanda energetica denominata 9 mm, evocativi e quasi ammiccanti al mondo della criminalità organizzata. 

Continua a leggere su Today...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz contro il clan Di Lauro: 27 arresti. Ci sono anche il cantante Tony Colombo e sua moglie

Today è in caricamento