rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Le indagini / Grosseto

Trovato cadavere di una donna in spiaggia, potrebbe essere della ginnasta Anna Claudia Cartoni

La donna è dispersa dal mese di luglio, quando la barca a vela su cui si trovava con alcuni amici è finita contro un motoscafo e lei è caduta in mare

Il cadavere di una donna è stato trovato ieri sera sulla spiaggia di Punta Ala, in provincia di Grosseto. Le condizioni dei resti, in avanzato stato di decomposizione, non hanno permesso il riconoscimento immediato ma si ipotizza possa essere di Anna Claudia Cartoni, l'insegnante di ginnastica e tecnico federale scomparsa nel mese di luglio dopo un incidente in barca all'Argentario. Nell'incidente aveva perso la vita anche Andrea Coen, 58 anni, titolare di una galleria d'arte nel centro di Roma. Per risalire all'identità della donna, la salma sarà sottoposta all'esame del dna. Le indagini sono condotte dalla Procura di Grosseto.

L'incidente in mare

Anna Claudia Cartoni lo scorso 24 luglio era in barca a vela con altre cinque persone. L'imbarcazione si è scontrata con un motoscafo con a bordo dei turisti danesi. Nell'impatto è morto sul colpo Andrea Coen, 59enne romano, mentre il corpo di Anna Claudia Cartoni non è mai stato trovato. "L’ho vista scomparire – aveva detto il marito dopo l'incidente - È affogata sotto ai miei occhi, non sono riuscito a salvarla. Un attimo e non c’era più”.

Incidente Argentario luglio 2022-2

Chi è Anna Claudia Cartoni

Anna Claudia Cartoni è una ex ginnasta, allenatrice di atlete da medaglia olimpica alla Ginnastica Flaminio. Da un anno era diventata anche un giudice di gara internazionale, insignita del titolo di giudice onorario dell'European Gymnastic. La figlia di Anna Claudia Cartoni ha 20 anni e ha una grave forma di disabilità. La madre ha raccontato la sua storia in un libro "Irene sta carina. Una vita a metà", edito da Harpo Editore. "Mi sento una mamma diversa da tutte le altre  - diceva -. Impegnata a comprendere quale possa essere il mondo di una figlia che non possiede la parola, intenta a capire le sue necessità soprattutto attraverso un linguaggio non verbale, fatto di segnali impercettibili. Una mamma che deve fare i conti con speranze frustrate, angosce, diritti negati e rimpianti, senza però nessuna commiserazione, recriminazione o rancore".

Tutte le notizie su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato cadavere di una donna in spiaggia, potrebbe essere della ginnasta Anna Claudia Cartoni

Today è in caricamento