Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca Verona

Il giallo del cadavere fatto a pezzi con una motosega: è il corpo di una donna, era nuda

Carnagione bianca, capelli castani e di età compresa tra i trenta e quarant'anni. Il suo corpo martoriato e privo di vestiti (indossava solo biancheria intima), con ogni probabilità, è stato gettato in campo nel Veronese durante le ultime 24/48 ore

Resta ancora fitto il mistero sulla macabra scoperta di un cadavere di donna, smembrato in una decina di pezzi, ritrovato sabato sera intorno alle 18 in aperta campagna a Valeggio sul Mincio in provincia di Verona. Stando alla ricostruzione iniziale dei fatti, il corpo sarebbe stato smembrato con l'utilizzo di una motosega in una decina di parti. Ora il corpo, ritrovato in un campo in località Gardoni, è stato trasferito presso l'Istituto di Medicina Legale a Borgo Roma dove verrà sottoposto ad autopsia. 

Erano le ore 18.30 circa di sabato 30 dicembre quando un contadino di passaggio ha notato i resti umani sparpagliati nel raggio di qualche metro in un campo. Allertati i carabinieri, sono subito iniziate le indagini, ma al momento è ancora sconosciuta l'identità della vittima. Stando alle prime informazioni, parrebbe trattarsi di una donna, di carnagione bianca, capelli castani e di età compresa tra i trenta e quarant'anni. Il suo corpo martoriato e privo di vestiti (indossava solo biancheria intima), con ogni probabilità, è stato gettato nel campo durante le ultime 24/48 ore. Questa l'ipotesi degli investigatori, essendo la zona del ritrovamento stata visitata precedentemente da un soggetto che non aveva notato la presenza del cadavere.

Tra le prime supposizioni avanzate dagli inquirenti, vi è quella che il delitto sia stato commesso altrove e il corpo della donna trasportato e disperso nel campo in un secondo momento, dopo essere stato sezionato impiegando un mezzo meccanico, probabilmente una sega elettrica. Ad oggi non risultano nel territorio veronese denunce di donne scomparse, per tale motivo le indagini si stanno allargando anche all'esterno della provincia, essendo peraltro il Comune di Valeggio non molto distante dal Mantovano. 

Come ricostruisce Verona Sera per quanto riguarda le indagini sull'omicidio, attualmente sono condotte dai carabinieri del reparto operativo di Verona e della compagnia di Peschiera del Garda, intervenuti sul luogo del macabro ritrovamento insieme agli uomini della sezione investigazioni scientifiche dell'Arma. Il corpo della vittima è stato ricomposto integralmente, nessuna parte mancante e in particolare la testa è stata ritrovata intatta. Ora il cadavere si trova presso l'Istituto di Medicina Legale con sede nell'ospedale di Borgo Roma, dove verrà sottoposto ad esame autoptico nel tentativo di rinvenire elementi utili all'identificazione della donna. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giallo del cadavere fatto a pezzi con una motosega: è il corpo di una donna, era nuda

Today è in caricamento