Giovedì, 13 Maggio 2021
Marano di Napoli / Napoli

Investe e uccide i rapinatori che gli avevano portato via il Rolex

Il ventenne vittima della rapina sarebbe incensurato e dopo essersi allontanato dal luogo dell'incidente si sarebbe presentato spontaneamente in caserma

Risolto il giallo dei due cadaveri trovati in strada a Marano di Napoli: G. G., 25 anni, vittima di una rapina da parte di due individui a bordo di uno scooter, li ha speronati e travolti con l'auto. L'uomo si è recato nella notte dai carabinieri a raccontare la sua versione dei fatti.

I Carabinieri, pur con tutte le cautele del caso, confermano la pista della rapina finita tragicamente dietro i i due cadaveri rinvenuti in via Antica Consolare Campana. Secondo una ricostruzione degli investigatori che hanno visto le immagini della videosorveglianza e ascoltato alcuni testimoni, due uomini a bordo di uno scooter hanno prima rapinato con la minaccia di una pistola un giovane a bordo di un'auto e poi sono stati speronati dalla vittima al termine di un inseguimento. I due cadendo dal mezzo sarebbero morti sul colpo.

Il ventenne vittima della rapina sarebbe incensurato e dopo essersi allontanato dal luogo dell'incidente si sarebbe presentato spontaneamente in caserma. Ma le forze dell'ordine sarebbero già stati sulle sue tracce dato che la Smart era stata abbandonata contro un muro a poca distanza dallo scooter T Max dei due rapinatori, C. C. e D. R., entrambi pregiudicati di Sant'Antimo e pregiudicate.

Sul posto sono stati trovati un orologio Rolex e una pistola. Sull'accaduto sta indagando la Procura di Napoli Nord. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investe e uccide i rapinatori che gli avevano portato via il Rolex

Today è in caricamento