rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Calcioscommesse

Il pm di Calciopoli: "Non avrei portato Buffon e Bonucci a Euro 2012"

Non si placano le polemiche sul Calcioscommesse. Giuseppe Narducci, ex magistrato napoletano che ha curato l'inchiesta del 2006 si dice rammaricato per il fatto "che il calcio solo a parole predica rigore, ma poi le cose non cambiano"

Bonucci e Buffon? "Non li avrei portati alle Europei". A parlare ai microfoni della trasmissione radiofonica '24 Mattino' è stato Giuseppe Narducci, ex pm di Napoli e attualmente assessore alla sicurezza del capoluogo campano, ma soprattutto è colui che ha curato l'inchiesta di Calciopoli del 2006.

"Io sono un integralista da questo punto di vista". Premessa d'obbligo per l'ex pm che, alla domanda se l'Italia dovesse andare o meno all'Europeo, risponde che "ovviamente la Nazionale doveva andare a giocare gli Europei, come successe nel luglio del 2006 per i Mondiali in piena Calciopoli".

Ma…c'è un ma. E non da poco. Per Narducci infatti è stato un errore convocare due calciatori implicati nella vicenda del calcioscommesse, ergo Bonucci e Buffon: "Era opportuno non portare nella competizione persone rimaste coinvolte. Il calcio non può ogni volta solo a parole predicare estremo rigore nei confronti di tutto e tutti, proporsi di cambiare e poi non cambiare niente".

Per Narducci "ci vuole coerenza tra i buoni propositi e i fatti. E questa coerenza non sempre c'è".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pm di Calciopoli: "Non avrei portato Buffon e Bonucci a Euro 2012"

Today è in caricamento