rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Sociale

Il calendario per ciechi con i paesaggi della Toscana per guardare da vicino la crisi

Il calendario dell'Unione Ciechi Italiani di Siena è double-face: da una parte i luoghi della campagna più famosa d'Italia, dall'altra il braille. Mille copie da collezione

La pagina di ogni mese è doppia: su una lato ci sono i paesaggi delle famose vigne toscane e dall'altro il braille. Guardare (bene) per vedere (chiaro): è questa l'idea per il nuovo anno dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Siena. "Dodici paesaggi dei grandi vini toscani da guardare  per vedere più lontano, per ricordare la bellezza del nostro paese e anche i famosi grandi vini toscani. Un’altra, da toccare con mano, dedicata a chi può leggere solo con gli occhi del cuore e della mente" così spiega l'associazione.

Il calendario ha l'obiettivo di promuovere la prevenzione della cecità unendola a quella dei territori della regione Toscana: "Prevenire malattie e disturbi della vista, significa avere cura di se stessi, ma anche del bene comune, soprattutto in tempi già difficili, come quelli che viviamo. Prevenire vuole anche dire fare buona economia di tutte le risorse disponibili, anche di quelle personali" continua l'Uic di Siena.

Un modo per guardare da vicino anche la crisi: “Prevenzione deve diventare una parola d’ordine, per migliorare la qualità della propria vita, diminuire i costi della sanità, crescere culturalmente tutti insieme, aiutare la collettività".

Guardare (bene) per vedere (chiaro)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il calendario per ciechi con i paesaggi della Toscana per guardare da vicino la crisi

Today è in caricamento