rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Caligola è in città: da Ferragosto temperature "bollenti" in tutta Italia

Finita la (relativa) tregua metereologica, a Ferragosto arriva Caligola, il sesto, potente anticiclone subtropicale di questa estate. Ne soffriranno i tantissimi italiani che non sono partiti per le vacanze, mentre l'agricoltura è in ginocchio e il mare non è mai stato così caldo

Finita la (relativa) tregua metereologica, a Ferragosto arriva Caligola, il sesto, potente anticiclone subtropicale di questa estate.

Secondo le previsioni Caligola infiammerà l'Italia per almeno 8-10 giorni da Nord a Sud: i giorni più caldi saranno a ridosso di domenica 19, quando spingerà con forza aria calda dall'entroterra marocchino e tunisino. Ma l'afa durerà anche la settimana successiva fino al week-end del 25-26 agosto: si raggiungeranno i 39 gradi a Bologna, Firenze e Roma, punte di 41 al Sud e sulle Isole.

Dopo qualche temporale atteso già per il 23, proprio tra sabato 25 e domenica 26 giungerà una perturbazione più organizzata con tanta pioggia. Piogge e aria fresca che andranno intensificandosi a fine mese, quando venti dal mar del Nord raggiungeranno il Mediterraneo.

Una settimana ferragostana di fuoco quindi, soprattutto per chi rimane in città, e sono molti.
Secondo quanto reso noto dal Cescat-Centro Studi Casa Ambiente e Territorio di Assoedilizia, rispetto a cinque anni fa le presenze in città nella settimana di Ferragosto sono aumentate di più del 50%.

Alcune città tra le maggiori città italiane tra le quali Milano, non sono "chiuse per ferie": negozi ed esercizi pubblici sono aperti, in particolar modo quelli gestiti da lavoratori stranieri.

Queste le presenze previste per l'intero agosto nelle grandi città: Media Agosto - Ferragosto Milano 770.000 530.000 - Torino 570.000 360.000 - Genova 400.000 270.000 - Conurbazione VR-VI-PD 350.000 230.000 (Verona, Vicenza, Padova) - Bologna 225.000 145.000 -Firenze 230.000 170.000 - Roma 1.800.000 1.280.000 - Napoli 860.000 540.000 - Bari 270.000 180.000.

Ma l'arrivo di Caligola rischia anche di dare il colpo di grazia all'agricoltura italiana, provata dalla più grave siccità degli ultimi dieci anni.
E' questo l'allarme lanciato dalla Coldiretti, che stima in un miliardo i danni al settore primario e chiede la dichiarazione dello stato di calamità per l'agricoltura in molte regioni.

Per l'associazione già si contano tagli della produzione, che a livello nazionale vanno dal -20 per cento per il pomodoro al -30 per cento per il mais fino al -40 per cento per la soia.

Gli effetti del caldo si fanno sentire anche sulla produzione di latte. "Le mucche hanno prodotto in media dal 10 al 20 per cento di latte in meno con punte che arrivano anche al 50 per cento nei giorni piu' roventi.
Le temperature torride hanno inoltre tolto l'appetito ai maiali, che stanno consumando fino al 40 per cento in meno della consueta razione giornaliera di 3,5 chili di mangime e con un conseguente, sostanziale calo dell'accrescimento".
Il caldo ha pesanti effetti - continua la Coldiretti - anche sulle galline, che producono meno uova e sulle api che non riescono a prendere il polline e il nettare mettendo a rischio la produzione di miele.

E se la terra piange, il mare di certo non ride: i sei anticicloni africani che si sono susseguiti senza sosta dall'inizio dell'estate hanno letteralmente surriscaldato il Mediterraneo, che è mediamente 3 gradi sopra la media con punte di 6 gradi più caldo del normale.
La rilevazione è della Sezione oceonagrafia dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, e il sito internet ilmeteo.it sottolinea che, a causa del calore che il Mediterraneo rilascerà in autunno, potranno verificarsi episodi alluvionali e bombe d'acqua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caligola è in città: da Ferragosto temperature "bollenti" in tutta Italia

Today è in caricamento