Mercoledì, 25 Novembre 2020
animali

Abbandoni di cani in aumento del 40% rispetto all'estate del 2012

Dal primo agosto 2013 fino a ieri sono giunte 1.912 segnalazioni di avvistamenti di cani abbandonati: una media di 128 al giorno con un incremento di circa il 40% rispetto al 2012

I cani abbandonati aumentano vertiginosamente in questa estate del 2013. Aumentano drasticamente infatti le segnalazioni di abbandoni di cani nelle città italiane, secondo i dati distribuiti dal telefono amico Aidaa.

Dal primo agosto 2013 fino a ieri sono giunte 1.912 segnalazioni di avvistamenti di cani abbandonati o randagi vaganti per le vie delle città italiane (escluse strade provinciali, statali ed autostrade) con una media di 128 telefonate al giorno con un incremento di circa il 40% rispetto al dato relativo allo stesso periodo del 2012 quando le segnalazioni furono 1.148.

Soltanto a Ferragosto le chiamate per segnalare cani abbandonati sono state 86, rispetto alle 57 dello scorso anno. Le città capoluogo di provincia da dove giungono i maggiori numeri di chiamate sono Bari, Palermo, Roma, Napoli, Benevento e Lecce.

Al nord segnalazioni sono pervenute da Parma (11), Torino (6), Aosta (5) e Milano (3). A livello regionale i numeri maggiori appartengono a Puglia, Campania, Calabria, Lazio e Sicilia. In diminuzione invece le segnalazioni provenienti dalla Sardegna.

Il fenomeno dell'abbandono, argomento ricorrente nelle cronache estive, non interessa solo i tradizionali animali da compagnia, ma sempre piu' si allarga fino a comprendere i rettili come le tartarughe che, nel crescere di dimensioni, diventano di difficile gestione all'interno degli ambienti domestici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandoni di cani in aumento del 40% rispetto all'estate del 2012

Today è in caricamento