Lunedì, 1 Marzo 2021
Pescara

I due cagnolini strangolati con un filo elettrico in una vasca di acqua putrida

Il terribile episodio è avvenuto a Montesilvano, in provincia di Pescara. I cani, ancora cuccioli, avevano circa 4-5 mesi. Le carcasse dei due animali sono state rinvenute in una proprietà privata

I cani uccisi a Montesilvano (Foto da IlPescara)

Orrore a Montesilvano, in provincia di Pescara. Due cagnolini ancora cuccioli, di 4-5 mesi, sono stati sono stati strangolati da ignoti con del filo elettrico e gettati in un fosso. Secondo quanto riferito dal veterinario della Asl intervenuto sul posto, l'episodio sarebbe avvenuto la settimana scorsa. Il ritrovamento è avvenuto in via Saragat, in un terreno di proprietà privata.

Le forze dell'ordine stanno indagando per risalire ai responsabili che rischiano una severa condanna penale. Non si tratta di un episodio sporadico, visto che ultimamente si sono verificate situazioni simili nella provincia di Pescara. Non è passato molto tempo dal cane decapitato a Montesilvano colle, mentre in via Adige il pitbull in mano a una persona con problemi che è stata ricoverata in ospedale, è stato affidato alle cure di altri dopo le numerose sevizie subite dal proprietario. Quest'ultimo fattaccio ha scosso gli intervenuti alla riunione convocata dall'amministrazione comunale di Montesilvano con la presidente del Dog Village, Carmelita Bellini, assistita dal suo legale, l'avvocato Carlo Ciattoni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I due cagnolini strangolati con un filo elettrico in una vasca di acqua putrida

Today è in caricamento