Martedì, 1 Dicembre 2020
Napoli

A passeggio con la famiglia interviene per sedare una rissa: carabiniere pestato a sangue

Il militare è stato soccorso dai passanti mentre gli aggressori fuggivano. Trasportato d'urgenza all'ospedale San Leonardo, si trova in gravi condizioni. Preoccupano soprattutto i colpi che ha subito alla testa

Un carabiniere intervenuto per sedare una rissa intorno alla mezzanotte a Castellammare di Stabia è stato prima investito poi pestato selvaggiamente, colpito con caschi, sedie e con un tavolino metallico da 4 persone, 3 maggiorenni (di 27, 22 e 19 anni, di cui 2 pregiudicati) e un minorenne (di 17 anni).

Il militare 37enne è stato soccorso dai passanti mentre gli aggressori fuggivano. Trasportato d'urgenza all'ospedale San Leonardo, si trova in gravi condizioni anche se la tac ha escluso conseguenze peggiori. Preoccupano soprattutto i colpi che ha subito alla testa che hanno provocato numerose ferite e una copiosa perdita di sangue. L'appuntato, residente a Gragnano, era con la moglie e due cognati quando è avvenuta l'aggressione.

Grazie all'analisi dei sistemi di videosorveglianza e ai racconti dei testimoni oculari, è stata individuata una parte del gruppo di aggressori che, irritati dall'intervento del militare per sedare una rissa nata a seguito di un incidente tra due scooter, lo hanno colpito fino a lasciarlo a terra privo di coscienza.

Ma quella di ieri sera non è stata una movida violenta solo a Castellammare. Solo per restare nel Napoletano a Pozzuoli è scoppiata una violenta rissa tra due gruppi di ragazzi davanti agli occhi increduli degli avventori dei locali della movida.

Botte da orbi tra le due fazioni rivali con calci e pugni. Sul posto sono intervenuti sia i carabinieri che la polizia. E' caccia ai protagonisti della rissa anche grazie all'ausilio delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona.

In piazza Bellini a Napoli la polizia ha invece difeso un equipaggio del 118 giunto con un'ambulanza sul posto per un uomo colto da malore (in preda alle convulsioni), intorno alle 4 del mattino. I sanitari sono stati bersaglio di insulti e aggressioni fisiche da parte di connazionali del gambiano nella piazza simbolo della movida partenopea.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A passeggio con la famiglia interviene per sedare una rissa: carabiniere pestato a sangue

Today è in caricamento