Venerdì, 26 Febbraio 2021
Como

Il viaggio-miracolo dei carabinieri: così la "supercar" ha salvato tre vite

Hanno preso in consegna i tre organi da trapiantare - un fegato e due reni - per poi risalire sulla loro supercar, capace di raggiungere i 307 chilometri orari: missione compiuta

La supercar dei Carabinieri

Un viaggio da record per consegnare gli organi da trapiantare. Un "miracolo" quello dei Carabinieri: 40 minuti con la supercar per salvare vite. La richiesta d'aiuto è arrivata verso le nove dalla centrale operativa dell'azienda regionale emergenza urgenza. E in un'ora e cinque minuti dopo il "miracolo" era già fatto. 

È stato un viaggio speciale quello che i carabinieri del nucleo Radiomobile di Milano hanno fatto mercoledì mattina per riuscire a portare in città tre organi da trapiantare. I militari, a bordo della loro speciale "Giulia Quadrifoglio", sono partiti alle 9.45 dalla caserma di via Vincenzo Monti e alle 10.05 in punto sono arrivati all'ospedale Sant'Anna di Como.

Come richiesto dal 118, in ospedale hanno preso in consegna i tre organi - un fegato e due reni - per poi risalire sulla loro supercar, capace di raggiungere punte di velocità di 307 chilometri orari. Alle 10.30 il viaggio è ripartito e alle 10.50 - per un totale di quaranta minuti di "corsa" - i militari sono arrivati al Niguarda, dove hanno consegnato il fegato. Pochi minuti dopo gli uomini del Radiomobile hanno quindi terminato il giro e hanno affidato i due reni all'equipe di dottori già pronta per il trapianto. Leggi su QuiComo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il viaggio-miracolo dei carabinieri: così la "supercar" ha salvato tre vite

Today è in caricamento