Sabato, 15 Maggio 2021
Mantova

Muore e dona 6 milioni al Comune ed enti per l'assistenza ad anziani e bisognosi

La signora Carla Alberti, vedova dell'ex direttore della Banca Agricola Mantovana, ha lasciato tutto il suo ingente patrimonio alla cura e all'assistenza di anziani e persone bisognose

E' morta lasciando un'eredità di ben sei milioni di euro al suo Comune e a ben 17 tra enti e associazioni di volontariato che aiutano anziani e bisognosi. 

Carla Alberti, questo il nome della grande benefattrice, era la moglie dell'ex vicedirettore generale della Banca Agricola Mantovana, Waifro Cattelani.

Un ultimo gesto pieno di generosità

Sola, vedova e senza figli, è morta di recente all'età di 94 anni e ha lasciato cinque milioni di euro in titoli al Comune di Mantova, a patto che siano destinati all'assistenza agli anziani, e più di un milione in contanti a diversi enti, come l'Airc, l'istituto oncologico mantovano, e altre fondazioni che gestiscono case di riposo nella zona. 

Ereditiera muore a 80 anni e lascia cinque milioni di euro in beneficenza 

A comunicare le ultime volontà della signora, morta il 4 marzo in una casa di risposo, è stato proprio il sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, insieme a Gianfranco Lodi, l'uomo che per decenni ha amministrato il patrimonio Alberti-Cattelani, come scrive La Gazzetta di Mantova

Spiega il primo cittadino:

Faremo in modo che le risorse non svaniscano in pochi anni, ma lascino alla comunità qualcosa che rimanga nel tempo. Penso ad un servizio o ad un presidìo per i bisognosi, soprattutto nel campo dell’assistenza ai malati di Alzheimer. I tempi non saranno brevi perché ci sono da rispettare le procedure di successione. Poi, troveremo il modo per ricordare la generosità della signora Carla

I funerali della signora Carla Alberti Cattelani si sono svolti lo scorso 6 marzo, con rito civile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore e dona 6 milioni al Comune ed enti per l'assistenza ad anziani e bisognosi

Today è in caricamento