Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Napoli

Bruciata viva dal compagno, i medici la fanno partorire: "La figlia sta bene"

La piccola Giulia Pia, nata alla 34esima settimana di gestazione, è in incubatrice ma respira autonomamente. Restano ancora gravi le condizioni della madre, ricoverata con ustioni sul 45 per cento del corpo

Carla Caiazzo

NAPOLI - Sta bene la piccola Giulia Pia, la neonata venuta al mondo con parto cesareo d'urgenza per le gravissime ustioni riportate dalla madre, Carla Caiazzo, dopo la ferocissima aggressione da parte del compagno, Paolo Pietrapaolo, che le ha dato fuoco.

Secondo quanto assicurano i sanitari, la piccola, nata alla 34esima settimana di gestazione, è in incubatrice ma respira autonomamente, senza bisogno di ossigeno, e ha cominciato ad assumere un po' di latte. Gli stessi sanitari hanno riferito che un familiare della bimba (di cui non è stato fatto il nome né il grado di parentela) le ha dato il nome di Giulia Pia. Resta grave e in prognosi riservata la madre che ha riportato ustioni sul 45 per cento del corpo, in particolare al volto, al collo, al seno e al torace.

LA VICENDA - La mattina del 1 febbraio, Paolo Pietropaolo ha dato fuoco alla compagna, incinta di 34 settimane, e poi è scappato a bordo della propria auto, finendo con l'andare a sbattere contro il guard rail sul ponte del Garigliano. I carabinieri di Formia lo hanno trovato in stato di shock più per quello che aveva fatto alla compagna, sostengono i militare, che non per l'incidente. Tra Pietropaolo e la donna era scoppiata una lite, l'ennesima. Mentre si trovavano nei pressi della loro abitazione, l'uomo le ha rovesciato una bottigli di benzina addosso e poi ha appiccato il fuoco. La donna è stata soccorsa da un vicino di casa, che ha tentato di spegnere le fiamme e ha chiamato il 118. Carla Caiazzo è stata portata prima al Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, dove i medici sono riusciti a farla partorire, e poi al centro grandi ustionati dell'ospedale Cardarelli. 

Tutti gli aggiornamenti sulla vicenda su NapoliToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciata viva dal compagno, i medici la fanno partorire: "La figlia sta bene"

Today è in caricamento