Martedì, 21 Settembre 2021

Terremoto, il sindaco di Amatrice contro la Regione: "Subito verifiche sulle casette"

Le casette per i terremotati continuano a "fare acqua". Letteralmente. Critica la situazione delle Sae nelle Marche: ispezione del capo della Protezione Civile. E Sergio Pirozzi si scaglia contro la Regione Lazio e il governatore Zingaretti.

"Oggi quelli che si occupano della politica nazionale hanno gli occhi puntati sulle mosse dei partiti e dei candidati. A me e alla maggior parte dei cittadini interessa invece che, fino al giorno del voto, il governo e il parlamento continuino a fare il proprio lavoro come lo deve fare la Regione e come facciamo noi sindaci". E' quanto scrive in una nota il sindaco di Amatrice e candidato alla presidenza della Regione Lazio Sergio Pirozzi.

Il primo cittadino del borgo devastato dal terremoto del 2016 si scaglia contro Nicola Zingaretti che non avrebbe verificato la condizione delle casette "Sae" ad Amatrice nonostante ripetuti solleciti. "Verifiche che ancora oggi si rivelano indispensabili, visto che anche ieri una cittadina di Amatrice ha trovato l'acqua in casa io, a differenza di chi si preoccupa della data del voto, ho mandato stamattina immediatamente alle 8,30 qualcuno del Consorzio Nazionale dei Servizi per poter capire di cosa si tratti. Ma i sindaci fanno il possibile e a volte l'impossibile".

"Non possono però sempre lottare a mani nude e non ricevere risposte dalla Regione Lazio perche' ci sono le vacanze o le elezioni. I cittadini e i loro problemi non vanno in vacanza e non sono in campagna elettorale. Auspico che oggi o al massimo entro sabato la Regione Lazio si coordini con la Protezione Civile, ricompaia e venga a fare le verifiche sulle casette Sae e si occupi accanto a me dei cittadini. Tanto più che il governo avrebbe deciso in futuro di passare la responsabilità delle casette ai Comuni, come sempre scaricando sugli amministratori locali e sui cittadini i problemi che non vogliono gestire"

Nel frattempo dopo le denunce degli ultimi giorni il capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, si recherà nelle zone terremotate delle Marche per una verifica sul campo della situazione relativa alle soluzioni abitative di emergenza.

Si recherà a Sarnano, Caldarola, Pieve Torina, Visso e Castelsantangelo Sant'Angelo sul Nera. Con lui, rappresentanti della Protezione civile regionale, funzionari della Regione Marche ed anche rappresentanti dell'azienda incaricata di fornire le casette agli sfollati. Borrelli vuole verificare lo stato di avanzamento dei lavori, oltre che la situazione generale nell'area interessata dal terremoto del Centro Italia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Terremoto, il sindaco di Amatrice contro la Regione: "Subito verifiche sulle casette"

Today è in caricamento