Venerdì, 7 Maggio 2021
Finto casting a luci rosse / Palermo

Vuole fare l'attore porno ma viene truffato da finto emissario di Rocco Siffredi

Un commerciante di Termini Imerese di 30 anni coltivava il sogno di fare un provino da pornoattore: ma dopo il viaggio a Budapest ha scoperto che si trattava di una grande beffa che gli è costata 500 euro rifilati ad un finto intermediario poi svanito nel nulla

PALERMO - Vuoi diventare un attore porno? Vieni a Budapest, ti affro di fare un provino per l'accedemia di Rocco Siffredi. Peccato che fosse tutta una truffa che ha visto come protagonista un commerciante di Termini Imerese. E proprio il pornattore italiano Rocco Siffredi era l'idolo del 30enne che sognava di incontrarlo sul set per far parte delle sue pellicole a luci rosse.

Come riporta Palermo Today il commerciante siciliano infatti ha cercato un contatto con l’accademia di Rocco Siffredi, che ha sede in Ungheria. Un sedicente intermediario trovato sul web si spaccia come emissario del pornodivo italiano. Comincia un fitto scambio di e-mail, telefonate e messaggi. Poi il finto emissario informa il trentenne termitano che per partecipare al casting deve versare un acconto di 500 euro tramite bonifico bancario.

L'uomo invia le coordinate bancarie e la vittima esce subito di casa per andare a fare il bonifico. Il trentenne prende l'aereo e parte per l'Ungheria per prendere parte al fantomatico provino. Arrivato a Budapest però si rende conto di essere stato truffato quando il finto intermediario non risponde ai messaggi e si nega alla telefonate. Una decina di giorni dopo scatta la denuncia. Adesso il truffatore è ricercato dai carabinieri.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole fare l'attore porno ma viene truffato da finto emissario di Rocco Siffredi

Today è in caricamento