Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Catanzaro

Neonata morta a Catanzaro: il corpo era in una valigia nascosta in un armadio

La donna è una ucraina di 37 anni, sposata con un italiano di 40 anni, entrambi residenti a Varese. La coppia, sposata e con due figli, si trovava in vacanza nel centro del Catanzarese, dove vive la famiglia dell'uomo

CATANZARO - Era in una valigia, nascosta dentro l'armadio. Era anche un bimba la piccola ritrovata morta in casa dei propri genitori a Montepaone Superiore in provincia di Catanzaro. Una scoperta macabra che che i carabinieri hanno fatto dopo la segnalazione dei medici dell'ospedale di Soverato, dove la mamma si era recata, subito dopo aver dato alla luce la piccola, per un malore. I medici hanno subito notato i segni evidenti della gravidanza e così hanno allertato i militari. 

La mamma, 37 ucraina, e il padre, italiano di 40 anni, sono sposati e hanno già altri due figli. Erano in vacanza in Calabria ma in realtà tutta la famiglia risiede a Varese. Secondo i primi accertamenti, il corpicino della bambina evidenzierebbe una gravidanza portata a termine e non una nascita prematura, come ipotizzato in un primo momento. Intanto la donna è ancora ricoverata nell'ospedale di Soverato, in stato confusionale. Adesso la procura di Catanzaro attende di conoscere l'esito degli esami autoptici per decidere in merito ad eventuali responsabiità della coppia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonata morta a Catanzaro: il corpo era in una valigia nascosta in un armadio

Today è in caricamento