Giovedì, 5 Agosto 2021
L'omicidio a Monteveglio / Bologna

Chiara Gualzetti, oggi una fiaccolata per lei. Il padre: "Voglio giustizia, non mi do pace"

Mentre prosegue il lavoro degli inquirenti dopo il fermo e la confessione dell'amico della 16enne uccisa a Monteveglio, il padre di lei si dispera: “Non vorrei che mia figlia fosse morta per niente e che non abbia giustizia”. La comunità si stringe intorno alla famiglia della ragazza

Una fiaccolata per ricordare Chiara Gualzetti, la 16enne uccisa vicino all'abbazia di Monteveglio (Bologna) e per il cui omicidio è stato fermato un suo coetaneo. Il Comune ha proclamato una giornata di lutto cittadino e il sindaco ha lanciato l'invito a tutti a partecipare a quello che sarà l'occasione per "abbracciare la famiglia e stringersi intorno a loro come comunità in un momento così doloroso", mentre i genitori della ragazza hanno voluto ringraziare i soccorritori e i volontari che si sono impegnati nelle ricerche della figlia, fino alla tragica scoperta. 

Il padre di Chiara Gualzetti: "Spero che mia figlia non sia morta per nulla"

Intanto, mentre prosegue il lavoro degli inquirenti, il padre di Chiara si dispera. L'amico della ragazza fermato per omicidio premeditato ha confessato di aver ucciso Chiara ma non ha saputo spiegare con chiarezza il movente, dicendo di aver sentito una sorta di voce interiore che gli ha detto di uccidere; avrebbe poi riferito che la ragazza gli aveva espresso il desiderio di morire e che ci sarebbe stato inoltre da parte della 16enne un interesse sentimentale nei suoi confronti, forse non corrisposto. Il racconto, tutto da verificare, di cui apprende l'agenzia Ansa, è al vaglio della Procura per i minorenni di Bologna, che sta valutando un accertamento psichiatrico nei confronti del giovane. Il padre di Chiara però non crede a questa versione. "Lo conosco il ragazzo, ha fatto uno stage con me (come elettricista, ndr): non ha mai dimostrato demoni, sarà forse uno dei primi alibi che si sta creando. Io non vorrei che mia figlia fosse morta per niente e che non abbia giustizia", ha detto Vincenzo Gualzetti parlando ai giornalisti presenti davanti all'abitazione di famiglia. Se il giovane fosse riconosciuto incapace di intendere e volere potrebbe non essere processato e tornare libero dopo non molto tempo. "Diciassette anni fa ho lasciato Napoli con mia moglie perché mia figlia nascesse qui, volevo crescesse in un posto sicuro per il suo futuro e ora non mi rimane niente: lei non ha più futuro e io non ho nessun futuro senza di lei", ha detto poi Vincenzo Gualzetti: "Questa casa era per lei, magari diventerà un centro per giovani che porterà il suo nome". Parole ribadite anche questa mattina. "È innaturale seppellire una figlia. Non lo auguro al mio peggior nemico. Non mi do pace. Ora sarà una battaglia, voglio giustizia per lei, una ragazza tranquilla, felice,  benvoluta da tutti, che amava la vita", ha detto Gualzetti, distrutto dal dolore. "Io  domani mi alzo, vado a lavorare, porto i soldi a casa. Per chi? Che  scopo ho adesso? Devo pensare a un progetto, devo trovare un senso,  non lo so, forse un giorno di questa casa farò un centro sociale  intitolato a lei. So che si stanno mobilitando in tanti, che vogliono  anche organizzare una gara di tiro con l'arco intitolata a lei".

Le indagini 

Sarà disposta l'autopsia per verificare i tempi e le modalità del delitto, compiuto a coltellate. E sono stati sequestrati i telefoni per ricostruire i rapporti tra i due giovani, i messaggi che si sono scambiati. L'indagato ha cancellato alcune chat prima di essere rintracciato dai militari. Al sedicenne, che risiede nello stesso Comune di Valsamoggia, gli investigatori sono arrivati in quanto ultima persona che aveva incontrato la giovane, allontanatasi da casa domenica senza rientrare. La Procura chiederà la convalida del fermo e la custodia cautelare in carcere. Non risulta che alcuno dei due ragazzi fosse seguito dai servizi sociali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiara Gualzetti, oggi una fiaccolata per lei. Il padre: "Voglio giustizia, non mi do pace"

Today è in caricamento