Lunedì, 15 Luglio 2024
Le nuove rivelazioni

"Giulia sapeva del tradimento da mesi ma era tornata da Alessandro"

Ad aprile la vacanza ad Ibiza con quello che diventerà il suo carnefice: "Ma Giulia già sapeva del tradimento da gennaio" spiega la sorella Chiara Tramontano. Il nuovo retroscena dell'omicidio di Senago

Giulia Tramontano, la 29enne incinta al settimo mese uccisa una settimana fa a Senago dal compagno Alessandro Impagnatiello, sapeva che il 30enne aveva una relazione con un'altra donna già dal mese di gennaio. Lo ha riferito la sorella di Giulia Chiara Tramontano, quando lo scorso lunedì è stata sentita dai carabinieri della stazione di Senago, all'indomani della denuncia di scomparsa della 29enne.

Le due sorelle, legatissime, vivevano lontane da cinque anni, ma si sentivano quotidianamente e trascorrevano le vacanze insieme. Chiara, di due anni più piccola, però non approvava la relazione con Impagnatiello. "Fin dall'inizio non ho mai avuto una grande stima di Alessandro" racconta Chiara ai carabinieri. Perplessità manifestate anche alla sorella, che dal canto suo non le nascondeva che fin dal febbraio 2021, quando è iniziata la convivenza con Alessandro nella casa di Senago c'erano problematiche sentimentali con il compagno che "spesso assente per lavoro lasciava Giulia a casa da sola". La situazione si aggrava quando "nel mese di gennaio 2023 mia sorella mi riferiva che Alessandro le aveva confidato di avere un'altra relazione sentimentale con un'altra ragazza". Giulia, che ha superato il primo trimestre di gravidanza, lascia Senago e trascorre due settimane con la famiglia nella casa di Sant'Antimo, in provincia di Napoli.

La famiglia Tramontano in una foto dai social

Racconta ai genitori di essere incinta e delle "problematiche sentimentali con Alessandro" ricevendo da loro tutto il supporto necessario. La ragazza si congeda dalla famiglia dicendo che "non avrebbe perdonato Alessandro, ma sarebbe tornata a Senago temporaneamente in attesa di trovare un'altra soluzione abitativa oppure tornare a casa dei genitori". Passano i mesi e la 29enne resta a vivere con il compagno nel Milanese. Ad aprile i due decidono di fare qualche giorno di vacanza a Ibiza. Chiara non approva e le due sorelle discutono. I rapporti si raffreddano, ma i primi di maggio, quando si ritrovano insieme a casa dei genitori, tra loro torna tutto come prima, con scambi di messaggi e telefonate quotidiane, fino a quando Giulia, domenica scorsa, smette di rispondere. Era già morta, uccisa la sera prima da Alessandro.

"Ho ucciso Giulia perché stressato": dopo i messaggi su whatsapp l'ultima lite 

"Un mostro, non lo perdonerò mai": lo sfogo dalla mamma di Impagnatiello

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giulia sapeva del tradimento da mesi ma era tornata da Alessandro"
Today è in caricamento