rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Il fermo / Roma

Accoltellata in stazione a Roma, fermo convalidato ma Chomiak nega: "Non sono stato io"

Il Pm: "È pericoloso e può colpire ancora". Stabile ma in "attenta osservazione" la ragazza israeliana aggredita

È stato convalidato il fermo di indiziato di delitto di Aleksander Mateusz Chomiak, il 25enne polacco arrestato a Milano e accusato di aver accoltellato sabato 31 dicembre una turista israeliana all'interno della stazione di Termini. Il giovane è stato portato in carcere. Secondo il pm di Milano Enrico Pavone che ha chiesto la convalida al gip, Chomiak è "socialmente pericoloso e potrebbe colpire ancora". Chomiak, ascoltato, si è difeso dicendo di non essere lui l'uomo nel video.

"Il mio assistito ha risposto alle domande e si dichiara estraneo ai fatti, sostiene di non essere neanche transitato a Roma Termini il 31 dicembre perché non aveva nessuna necessità", ha spiegato Francesca Rena, avvocato d'ufficio di Chomiak. Il legale ha detto che per ora l'uomo "resta in carcere" e che il "fermo è stato convalidato". Il giovane ha riferito anche che era in Italia "da 7-8 mesi", confermando quanto emerso nelle scorse ore, e che ha vissuto "anche aiutato dalla Caritas tra Roma e Torino". Quando gli atti passeranno alla procura di Roma competente per le indagini, il giovane polacco accusato di tentato omicidio potrebbe essere trasferito, sempre a detta del legale, in un carcere più vicino alla Capitale. 

Il ragazzo portava con sè due coltelli da cucina da circa 20 centimetri e un taglierino un po' più piccolo. Su queste armi ora gli investigatori svolgeranno analisi alla ricerca di tracce ematiche della vittima. Le prime ipotesi è che il giovane potrebbe essersi liberato dell'arma, forse un coltello un po' più piccolo con cui ha infierito sulla sua vittima, scelta a caso. 

Secondo quanto si apprende, inoltre, non ci sarebbe documentazione clinica che attesti squilibri per Chomiak. L'assenza di riscontri medici emerge dagli inquirenti che parlano di un gesto "grave" e "privo di motivazione". Il giovane, "un fantasma in giro per l'Italia" senza precedenti e che deve rispondere di tentato omicidio avrebbe scelto la sua vittima a caso, quindi l'avrebbe accoltellata alle spalle prima di far perdere le sue tracce ed essere fermato a Milano, mentre tentava di raggiungere Brescia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellata in stazione a Roma, fermo convalidato ma Chomiak nega: "Non sono stato io"

Today è in caricamento