Famiglia di cinghiali uccisa dalla polizia, la rabbia degli animalisti: ''Un'esecuzione''

È successo nella notte nel quartiere Aurelio, a Roma. La polizia ha aperto il fuoco contro gli animali, scatenando l'immediata reazione delle associazioni. L'Enpa: ''Una vergogna''

I cinghiali uccisi a Roma (Foto da RomaToday)

Nella notte una famiglia di cinghiali, la mamma e sei cuccioli, sono stati uccisi durante un'operazione della Polizia Provinciale all'interno del parco Aurelio, a Roma. I cinghiali erano stati chiusi nel parco giochi per bambini Mario Moderni, in via della Cava Aurelia, nel quartiere Aurelio (Municipio XIII), ma negli ultimi giorni avevano trovato il modo di uscire ed erano stati avvistati per le strade della zona. Nonostante le accese proteste degli animalisti, questa notte la polizia ha aperto il fuoco contro la famiglia di cinghiali.

Cinghiali uccisi a Roma, l'Enpa: ''È una vergogna''

"E' una vergogna! A Roma la scorsa notte si è compiuto un vero orrore. Una mamma cinghiale e i suoi cuccioli sono stati prima narcotizzati e poi uccisi, nonostante ci fossero altre soluzioni percorribili. Cuccioli di cinghiale uccisi in un parco giochi per bambini: un luogo di divertimento per i piccoli trasformato in un luogo di morte, in un luogo di esecuzioni capitali".? Così l'Ente Nazionale Protezione Animali che chiede di poter accedere agli atti per accertare le reali responsabilità e si dice "pronto a procedere per vie legali". 

''Abbiamo assistito a uno spettacolo orribile dove i diritti degli animali ma anche quelli di cittadini che hanno lottato fino all'ultimo per la possibile salvezza di questa mamma con i cuccioli, sono stati calpestati in un modo vergognoso - sottolinea Carla Rocchi, presidente nazionale Enpa - Le soluzioni alternative c'erano eccome e sono state presentate innumerevoli volte sia in situazioni e contesti di 'normalità' sia in quella 'emergenziale' di ieri. Le Associazioni, infatti, si erano mobilitate per permettere lo spostamento dei cinghiali in un'altra zona ma non ci è stato permesso''.

 ''Lo sterminio indegno di questa notte - continua Rocchi - è il frutto di politiche non collaborative del Comune di Roma e della Regione Lazio che in questi ultimi anni hanno metodicamente ignorato tutte le proposte delle associazioni animaliste e ambientaliste, in particolare la Regione che ha la responsabilità della fauna selvatica. Abbiamo scritto più volte al presidente della Regione Lazio senza riceve mai una risposta. Una cosa però è certa: queste morti non saranno dimenticate. La fauna selvatica è bene indisponibile dello Stato e utilizzeremo tutti gli strumenti che abbiamo, facendo anche fronte comune con le altre associazioni, per individuare le responsabilità e affinché queste oscenità indegne di una società civile non accadano mai più!''.

''È stata un'esecuzione''

''Ho sempre saputo che quella dei Cinque stelle 'animalisti' era una leggenda. Ora lo sanno tutti. Avevo dato la disponibilità ad accogliere i sette cinghiali chiusi nel parco del quartiere Aurelio a Roma, per salvarli. Loro li hanno uccisi. E il dirigente del Comune di Roma che ha dato l'ordine mi ha anche insultato con epiteti sessisti irriferibili''.

Così Michela Vittoria Brambilla, presidente della Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente, commenta l'operazione condotta nella notte che ha posto fine, nel peggiore dei modi, all'avventura di una femmina di cinghiale con sei cuccioli, bloccati giovedì all'interno dell'area giochi di via della cava Aurelia, subito transennata e sorvegliata dalle forze dell'ordine. Due le iniziative annunciate dalla parlamentare di Fi: un esposto per uccisione di animali e una querela per diffamazione. Nelle prime ore di 'prigionia' sembrava che l'intenzione fosse quella di catturare gli animali e trasferirli, poi qualcosa è cambiato e le autorità competenti (Comune e Regione in prima linea) hanno optato per l'abbattimento col favore delle tenebre, mentre intorno all'area giochi montava, nonostante la pioggia battente, la protesta delle associazioni animaliste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 ''A questo punto - spiega Brambilla - ho contattato il ministero dell'Ambiente, le forze dell'ordine, il presidente della Regione Lazio Zingaretti, e Daniele Diaco, presidente della commissione Ambiente del Comune di Roma, per segnalare la disponibilità di Leidaa a farsi carico degli animali, evitando la loro uccisione. La proposta è stata giudicata percorribile da Diaco e dall'assessore regionale Onorati''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lele Mora senza filtri: "Alberto Matano e il suo amico speciale. Garko? Fui io a fargli vincere concorsi, poi lo portai da Tarallo"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di giovedì 22 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

  • Selvaggia Lucarelli choc: "Sono stata male 5 anni per un uomo, ho perso tutti i capelli. Misi in pericolo la mia vita"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento