Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Napoli

"Ciro Ascione è morto cadendo dal treno in corsa"

Secondo gli inquirenti che stanno indagando sulla morte del 16enne di Arzano, non si tratterebbe di un suicidio, ma di un tragico incidente. Si attendono i risultati dell'autopsia

Ciro Ascione

Ciro Ascione non si sarebbe tolto la vita, ma sarebbe morto in seguito ad una caduta dal treno sul quale viaggiava per tornare a casa, dopo un pomeriggio trascorso con la propria fidanzatina. E' questa la nuova conclusione a cui sono giunti gli inquirenti che stanno indagando sul decesso del 16enne di Arzano, il cui cadavere è stato trovato sui binari della linea ferroviaria Napoli-Roma.

Secondo gli uomini della Procura di Napoli Nord e della Polizia di Stato di Napoli, che hanno avuto modo di visionare i video delle telecamere di sorveglianza della stazione, questa dovrebbe essere la tesi più attendibile. 

Dalle immagini registrate si vedrebbe il 16enne correre per evitare di perdere il treno in partenza. Le porte si sono chiuse prima che Ciro sia riuscito ad entrare nel convoglio, ma il giovane si sarebbe comunque aggrappato al predellino, rimanendo attaccato in maniera precaria al treno dall'esterno.

Il viaggio di Ciro è durato poco, non è riuscito ad arrivare a Casoria, la fermata dove c'era il padre ad attenderlo. Il 16enne infatti ha probabilmente perso l'equilibrio, morendo a causa della caduta.

La geolocalizzazione del cellulare

Utile nelle indagini il tracciamento del telefonino del 16enne, che era agganciato proprio in una delle celle che corrispondevano al luogo del ritrovamento del cadavere. Si attende comunque l'autopsia in programma venerdì per stabilire con certezza le cause della morte di Ciro Ascione.

La notizia su NapoliToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ciro Ascione è morto cadendo dal treno in corsa"

Today è in caricamento