Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Clima e caldo killer, la catastrofe annunciata che i potenti snobbano

Le attività degli esseri umani sulla Terra stanno modificando profondamente le condizioni climatiche, mentre i capi di Stato di tutto il globo sembrano non preoccuparsene. Secondo uno studio dell'European Commission Joint Research Centre, in futuro le ondate di calore potrebbero provocare migliaia di morti

Foto di repertorio

Sono decenni che gli scienziati di tutto il mondo cercano di avvertirci: le attività dell'uomo stanno spingendo il pianeta Terra verso un punto di non ritorno. Gli effetti negativi li vediamo con i nostri occhi: nel 2017 è stato registrato un caldo record, mentre i capi di Stato provano ancora difficoltà a trovare un accordo sul clima, con Trump che sembra non avere alcuna intenzione di venire incontro all'Europa.

Proprio i cambiamenti climatici potrebbero essere pericolosi, se non letali, per la civiltà umana. Se non verranno prese le opportune contromisure potremmo assistere al continuo aumento di ondate di caldo, che che potrebbero causare migliaia di vittime in tutto il globo.

L'allarme arriva da una ricerca dell'European Commission Joint Research Centre, che stima 152mila decessi l'anno tra l 2071 e il 2100 come conseguenza dei disastri climatici. I più colpiti saranno proprio i Paesi dell'Europa meridionale come Spagna, Italia e Francia

Lo studio, pubblicato su 'Lancet Planetary Health', ha effettuato la previsione utilizzando gli attuali modelli, per cercare di capire dove colpiranno i sette diversi tipi di disastri meteo, come incendi, inondazioni e ondate di calore. L'impatto sulla popolazione sarebbe drammatico: 351 milioni di persone potrebbero risentire di questi fenomeni, praticamente un cittadino europeo su tre. 

Con l'aumento dei fenomeni cresceranno anche i decessi che secondo i ricercatori passeranno dai 3mila l'anno registrati tra il 1981 e il 2010 a 152mila entro il 2100. Sempre secondo la ricerca  dell'European Commission Joint Research Centre, il 99% delle morti sarà provocato da ondate di calore simili a quelle che stiamo vivendo in questi giorni, che dovrebbero verificarsi con maggiore frequenza e con temperature più elevate. Un fenomeno che avrà effetti anche sui flussi migratori dalle zone più calde, andando ad incrementare il problema dell'immigrazione,  che già in questi anni è cresciuto in maniera esponenziale.

La mancanza di attenzione da parte dei potenti di tutto il mondo è inaccettabile e servono contromisure adeguate al più presto, come confermato anche da Giovanni Forzieri, uno degli autori della ricerca: "Governi e forze politiche dovrebbero prestare molta più attenzione a questo problema  e attuare misure concrete e tempestive . Se non ci saranno gli interventi giusti, dovremo fare i conti con queste stime, che sono davvero allarmanti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clima e caldo killer, la catastrofe annunciata che i potenti snobbano

Today è in caricamento