rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Immigrazione

Migranti, Medici senza frontiere non firma il codice di condotta delle Ong

Anche l'organizzazione tedesca Jugend Rettet si è rifiutata di firmare il documento, sottoscritto invece da Save the Children. I punti contestati da Msf sono la presenza di agenti sulle navi e il divieto di trasbordi

Medici senza frontiere ha deciso di non firmare il codice di condotta per le Ong sui salvataggi de migranti in mare. L'annuncio arriva dal direttore generale di Msf, Gabriele Eminente. A quanto si apprende anche l'organizzazione tedesca Jugend Rettet si sarebbe rifiutata di firmare, mentre Save the Children ha deciso di sottoscrivere l’accordo.

Due i punti contestati da Msf: il divieto per le Ong di effettuare trasbordi delle persone soccorse su un’altra nave e la presenza a bordo di agenti mentre "in nessun Paese in cui lavoriamo accettiamo la presenza di armi, ad esempio nei nostri ospedali".

"Anche se il codice era stato migliorato - ha detto Eminente - rimaneva il punto dei trasbordi: abbiamo chiesto di levarlo, perché è un punto che rischia di pregiudicare l'intera operazione".

Sul suo sito l'organizzazione umanitaria spiega infatti che "le navi impegnate in operazioni di soccorso devono portare a termine questa attività il più presto possibile, anche attraverso i trasferimenti ad altre navi se necessario, come raccomandato nelle Linee guida per il Trattamento delle persone soccorse in mare". E questo per cercare di salvare il maggior numero di persone possibili.

Save the Children ha invece deciso di sottoscrivere il codice: "La decisione di firmare è arrivata dopo una valutazione all’interno dell’Organizzazione, a livello nazionale e internazionale, ed è unicamente dettata dalla volontà di  garantire continuità alle operazioni di salvataggio, in modo trasparente e ristabilendo il giusto clima di fiducia e collaborazione", ha commentato il direttore generale Valerio Neri.

"Siamo rammaricati del fatto che non si siano create le condizioni necessarie per l’adesione di tutte le ONG al Codice di Condotta”, si legge in una nota di Save The Children, “ma esprimiamo il pieno rispetto per tutte le posizioni espresse sulla base delle diverse identità e prassi". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, Medici senza frontiere non firma il codice di condotta delle Ong

Today è in caricamento