Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Genova

Comandante scomparso dalla Msc Giannina, è mistero: "Trovate macchie sospette"

Juri Kharytonov, ucraino di 54 anni, è scomparso mentre la nave era in navigazione tra Gioia Tauro, in Calabria, e Genova. La famiglia è convinta che si tratti di omicidio

Macchie sospette, forse di sangue, sono state trovate con l'esame del luminol su due pontili e in altri angoli del cargo Msc Giannina dai poliziotti che stanno indagando sulla scomparsa da una settimana del comandante della nave, l’ucraino Juri Kharytonov, ucraino di 54 anni. Il comandante del cargo è scomparso mentre la nave era in navigazione tra Gioia Tauro, in Calabria, e Genova.

Il giallo del comandante scomparso

Il giallo è ben lontano dall'essere risolto. Non si esclude alcune ipotesi, nemmeno l'omicidio. Gli ultimi accertamenti tecnici sono stati eseguiti di notte dalla polizia scientifica perché solo al buio si possono scorgere le fluorescenze evidenziate dal luminol,. Entro qualche giorno ci saranno i risultati di tuttin i rilievi scientifici comparati con i Dna dei mebri  dell’equipaggio. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Marcello Maresca.

La moglie: "È omicidio"

Le indagini sono condotte da squadra mobile, polizia di frontiera e capitaneria: non escludono nessuna ipotesi, neppure quella dell’omicidio. La finestra temporale della scomparsa è stata ristretta al periodo che va dalle 19 di giovedì alle 4 di venerdì mattina, arco di tempo in cui, secondo gli investigatori, Kharytonov sarebbe finito in mare aperto. Moglie e figlio del comandante sono arrivati a Genova; la donna agli inquirenti ha ribadito più volte che il marito non aveva alcun problema, è convinta che il marito sia stato ucciso. 

Il caso su GenovaToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comandante scomparso dalla Msc Giannina, è mistero: "Trovate macchie sospette"

Today è in caricamento