rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Genova

Comandante sparito da un cargo Msc: arrestati due ufficiali

Svolta nelle indagini sulla scomparsa di Yurii Kharytonov, sparito nel nulla durante la navigazione dalla Calabria alla Liguria. Due marinai sono finiti in manette con l'accusa di omicidio

Arriva una svolta improvvisa nelle indagini sulla misteriosa scomparsa del comandante della Giannina, il cargo della Msc arrivato nel porto di Genova il 21 ottobre. Due ufficiali ucraini, membri dell’equipaggio della nave cargo, sono stati arrestati a Genova, su disposizione della Procura, con l’accusa di aver ucciso il comandante della nave, Yurii Kharytonov e di aver gettato in mare il cadavere, mentre il cargo stava navigando diretto verso il capoluogo ligure. 

Dallo scorso 21 ottobre, giorno della scomparsa, del comandante non si sono più avute notizie. I due marittimi, Dmytro Savinykh, 44 di anni, e Oleksandr Maltsev di 43, sono stati rintracciati e tratti in arresto dalla polizia questo pomeriggio, all’interno della nave, che era ancora ormeggiata nel porto di Genova per l’espletamento di tutti gli accertamenti scientifici. Domani mattina i marittimi saranno interrogati nel carcere di Marassi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comandante sparito da un cargo Msc: arrestati due ufficiali

Today è in caricamento