rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Il giallo di Mondragone / Caserta

Concetta Infante trovata morta: il cadavere in avanzato stato di decomposizione era chiuso nel baule in camera da letto

Il decesso della 77enne risalirebbe a circa un mese fa. Viveva in quella casa di Mondragone con una delle figlie. Il baule era chiuso col nastro adesivo. Attesa per i risultati dell'autopsia

Si chiamava Concetta Infante la donna di 77 anni trovata ieri morta, in avanzato stato di decomposizione, nel baule in camera da letto nell'abitazione di Mondragone, popoloso centro della provincia di Caserta.

Il giallo di Concetta Infante, trovata morta a Mondragone

La macabra scoperta in un appartamento in via Razzino, nel complesso dei cosiddetti Palazzi Cirio. A fare la macabra scoperta è stata una delle figlie della vittima, che immediatamente ha allertato i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. La Procura di Santa Maria Capua Vetere ha disposto l'autopsia e ha aperto un'inchiesta.

Disposta l'autopsia: i punti da chiarire

La donna viveva con una figlia. Il decesso di Concetta Infante risalirebbe ad almeno un mese fa, secondo quanto riporta CasertaNews. I carabinieri hanno sequestrato l'appartamento in cui la donna è stata ritrovata. Da chiarire molti aspetti: se il decesso sia avvenuto in casa o in altro luogo. Se per cause naturali o per omicidio. Chi abbia chiuso quel baule con il nastro adesivo.

I carabinieri hanno già ascoltato alcuni familiari di Concetta Infante. Le indagini proseguono.

Continua a leggere le notizie di oggi su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concetta Infante trovata morta: il cadavere in avanzato stato di decomposizione era chiuso nel baule in camera da letto

Today è in caricamento